Clicca qui per scaricare

La vita e il dolore nell’arte dello psicoterapeuta. Intervista a Umberto Galimberti
Titolo Rivista: QUADERNI DI GESTALT 
Autori/Curatori: Lobb Margherita Spagnuolo 
Anno di pubblicazione:  2010 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  19 P. 15-33 Dimensione file:  603 KB
DOI:  10.3280/GEST2010-001002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Attraverso gli stimoli, di ispirazione gestaltica, di Margherita Spagnuolo Lobb e le risposte, filosoficamente vicine all’approccio junghiano, di Umberto Galimberti, questa intervista affronta temi importanti della clinica contemporanea. Dal rapporto tra il ruolo e il vissuto dello psicoterapeuta, il dialogo si intreccia con riflessioni sulla società post-moderna e sulle problematiche che vengono presentate allo psicoterapeuta nel tempo della "società cementata" (dipendenze, internet, Facebook, crisi economica). Lo psicoterapeuta, come un artista, deve imparare a conoscere sia le proprie possibilità che gli strumenti di lavoro, e deve avere un tipo particolare di fede. È di fondamentale importanza che sia consapevole della propria follìa, avendola attraversata, per riconoscere quella dell’altro, che sia consapevole dei propri dolori per vedere quelli dell’altro, che possa sentire il proprio corpo per sostenere la sensibilità dell’altro. Ed è altrettanto importante che lo psicoterapeuta si "protegga" dalla contaminazione che un’esposizione eccessiva al dolore può provocare.


Keywords: Valori estetici, desensibilizzazione, società post-moderna, nichilismo, oggettivazione



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Lobb Margherita Spagnuolo, in "QUADERNI DI GESTALT" 1/2010, pp. 15-33, DOI:10.3280/GEST2010-001002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche