Clicca qui per scaricare

Domande, risorse e burnout in emergenza: un’indagine sugli operatori del 118
Titolo Rivista: PSICOLOGIA DELLA SALUTE 
Autori/Curatori: Stefano Taddei, Cenerini Marco Vieri, Duccio Vanni 
Anno di pubblicazione:  2010 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  16 P. 43-58 Dimensione file:  554 KB
DOI:  10.3280/PDS2010-002004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Lo studio, facendo riferimento al modello Job Demands - Job Resources (JD-JR) della teoria della Conservazione delle Risorse (COR) esamina le condizioni di lavoro degli operatori del 118. Nella letteratura attenzione è stata data al rapporto tra burnout e JD-JR dove l’esaurimento emotivo è relato con le JD e la depersonalizzazione con le JR. Gli obiettivi dello studio sono di verificare a) il ruolo che la dimensione organizzativa del 118 ha su burnout, JD e JR; b) se il carico lavorativo percepito può essere predittivo del burnout e c) quali JD-JR possono predire il burnout. Sono stati esaminati 130 operatori afferenti a due gruppi ad alta e bassa richiesta di lavoro. Le analisi riguardano misure di resilienza (CD-RISC), di stress e burnout (OCS-MBI) e informazioni demografiche. Dai risultati emerge un punteggio di resilienza adeguato per i due gruppi e una peggiore condizione lavorativa per quello ad alta richiesta. Il burnout sembra essere influenzato dalla complessità e quantità di richieste. Il carico di lavoro appare predittivo di esaurimento emotivo e depersonalizzazione, la resilienza ha una influenza solo per la realizzazione personale.


Keywords: burnout, resilienza, modello Job Demands-Job Resources, servizi di emergenza sanitaria (118)



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Stefano Taddei, Cenerini Marco Vieri, Duccio Vanni, in "PSICOLOGIA DELLA SALUTE" 2/2010, pp. 43-58, DOI:10.3280/PDS2010-002004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche