Clicca qui per scaricare

Il significato del significato in Peirce e Wittgenstein
Titolo Rivista: PARADIGMI 
Autori/Curatori: Rossella Fabbrichesi 
Anno di pubblicazione:  2010 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  15 P. 29-43 Dimensione file:  282 KB
DOI:  10.3280/PARA2010-003003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’articolo analizza l’intreccio dei concetti di continuità, vaghezza e generalità in Peirce e il modo in cui Wittgenstein tratta le proposizioni e i significati vaghi. Nonostante la sua antipatia per ogni tipo di pragmatismo, Wittgenstein sembra molto vicino ad esso per quanto riguarda la definizione di significato, specialmente per quanto concerne il modo di considerare il significato come una pratica di riferimento vaga e inesatta, anche se perfettamente certa da un punto di vista pragmatico, proprio come sosteneva Peirce. Ci sono nozioni vaghe da un punto di vista logico, che conducono a una precisa modalità operativa quando entrano in frizione con il loro uso pratico.


Keywords: Continuità, Generalità, Peirce, Pragmatismo, Vaghezza, Wittgenstein



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Rossella Fabbrichesi, in "PARADIGMI" 3/2010, pp. 29-43, DOI:10.3280/PARA2010-003003

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche