Clicca qui per scaricare

La riforma del latifondo nella Sicilia del primo dopoguerra
Titolo Rivista: QA Rivista dell’Associazione Rossi-Doria 
Autori/Curatori: Francesco Di Bartolo 
Anno di pubblicazione:  2010 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  34 P. 121-154 Dimensione file:  346 KB
DOI:  10.3280/QU2010-004005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Nel primo dopoguerra in Europa i governi procedevano a riforme redistributive della terra, in Italia si tentava la via delle bonifiche tramite l’Opera nazionale combattenti. In questo contesto la Sicilia fu il principale banco di prova per sovrapporre a ordinamenti latifondistici privi di investimenti un sistema di conduzione economica modellato sulla tradizione del cooperativismo, più corrispondente alle esigenze di una moderna società capitalista. Il piano di riqualificazione del territorio si poneva l’obiettivo di aggredire il latifondo con una moderna legislazione sugli espropri e i contratti a miglioria. Tuttavia l’esempio siciliano ci consente di concludere brevemente che il progetto basato sulla diffusione della conduzione cooperativistica e sostenuta dall’intervento pubblico naufragò a causa di un ceto politico locale poco attrezzato ad accogliere le sfide dello sviluppo capitalistico.


Keywords: Sviluppo economico, Riforma agraria, Bonifica, Cooperativismo agricolo
Jel Code: N54, O13, Q15



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Francesco Di Bartolo, in "QA Rivista dell’Associazione Rossi-Doria" 4/2010, pp. 121-154, DOI:10.3280/QU2010-004005

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche