Clicca qui per scaricare

Il volto senza fine: la sofferenza della mente
Titolo Rivista: CHILD DEVELOPMENT & DISABILITIES - SAGGI 
Autori/Curatori: Massimo Molteni 
Anno di pubblicazione:  2010 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  13 P. 43-55 Dimensione file:  285 KB
DOI:  10.3280/CDD2010-001005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il concetto e l’esperienza umana del dolore sono cambiati nel corso della storia dell’uomo: se per gli antichi greci, così come anche nella Bibbia, il dolore faceva parte della vita e come tale era accettato, oggi invece esso viene rifiutato come elemento esistenziale estraneo, da eliminare il più presto e il più efficacemente possibile. La scienza medica ha fatto grandi passi in questa direzione, ma la possibilità di attenuare o annullare il dolore fisico non ci esime dalla necessità di riflettere sul vero senso della sofferenza, intesa come aspetto ineliminabile della condizione umana. La percezione della sofferenza dipende non solo dalle caratteristiche personali dell’individuo, ma anche dal contesto socioculturale in cui egli è inserito, variabili che condizionano anche la capacità di comprensione della sofferenza dell’altro. Quanto più un sistema - persona o società - è complesso, tanto maggiore sarà la sofferenza da esso percepita. In definitiva, è inevitabile sia che l’uomo soffra sia che ricerchi la cancellazione della sofferenza: una dicotomia, questa, che acquista un suo senso e una prospettiva di risoluzione solo tramite l’apertura ad una dimensione più ampia ed elevata rispetto a quella puramente fisica. In quest’ottica, la lotta - umana in generale e medica in particolare - contro sofferenza e dolore assume una connotazione non solo di utilità immediata, ma anche di importante significato ultimo.


Keywords: Dolore, sofferenza, antropologia, neuroni specchio



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Massimo Molteni, in "CHILD DEVELOPMENT & DISABILITIES - SAGGI" 1/2010, pp. 43-55, DOI:10.3280/CDD2010-001005

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche