Clicca qui per scaricare

Osservazioni asistematiche sul primo quadriennio di applicazione del nuovo sistema disciplinare
Titolo Rivista: QUESTIONE GIUSTIZIA  
Autori/Curatori: Elisabetta Cesqui 
Anno di pubblicazione:  2010 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  19 P. 63-111 Dimensione file:  274 KB
DOI:  10.3280/QG2010-005007
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Dal 19 giugno del 2006 il sistema disciplinare introdotto dal d.lgs 109/ 2006, in attuazione dell’art. 1, comma 1, lett. f della legge 25 luglio 2005 n. 150 è entrato in vigore. Privo originariamente di qualunque disposizione transitoria, esso è stato modificato in alcuni punti essenziali dalla legge 24 ottobre 2006 n. 269, che ha smussato le maggiori asperità del testo originario (con riferimento soprattutto ad alcuni degli illeciti tipizzati e al potere di intervento del ministro in dibattimento) e ha introdotto, per la fase di transizione dal vecchio al nuovo regime, il principio dell’applicazione della norma di maggior favore limitatamente ai procedimenti disciplinari iniziati dopo la sua entrata in vigore ed esclusivamente per i fatti verificatisi in un momento precedente a essa (Cass., sez. unite, 26 ottobre 2006 n. 27172). Le cadenze temporali imposte al procedimento disciplinare dall’art. 15 (un anno dalla conoscenza del fatto per l’inizio nell’azione, due anni per le indagini e due anni per il dibattimento) e i tempi rilevabili dalla esperienza concreta, consentono di dire che i quattro anni della consigliatura appena conclusa rappresentano un campione significativo e che la fase di transizione, fatti salvi i procedimenti (non molti) per i quali la sospensione per pregiudiziale penale ha congelato il procedimento e quelli (pochi) che dovessero eventualmente nascere per fatti antecedenti venuti a conoscenza dei titolari dell’azione disciplinare con molto ritardo (fermo restando il limite decennale di decadenza dell’azione introdotto dal comma 1 bis dell’art. 15), è ormai sostanzialmente conclusa.




  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Elisabetta Cesqui, in "QUESTIONE GIUSTIZIA " 5/2010, pp. 63-111, DOI:10.3280/QG2010-005007

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche