Sanzioni penali e condizione dell’immigrato in Francia: tra funzione amministrativa e finalità politiche

Titolo Rivista: DIRITTO, IMMIGRAZIONE E CITTADINANZA
Autori/Curatori: Grégoire Cousin
Anno di pubblicazione: 2010 Fascicolo: 4 Lingua: Italiano
Numero pagine: 10 P. 71-80 Dimensione file: 338 KB
DOI: 10.3280/DIRI2010-004005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Premessa.<br/>1. L’interdiction du territoire français, una pena specifica per lo straniero.<br/>2. Il reato di ingresso e soggiorno irregolare.<br/>3. Il reato di favoreggiamento delle immigrazioni illegali.<br/>Conclusioni: disciplina penale dell’immigrazione tra benefici per l’Amministrazione e costruzione di una popolazione deviante.

  • Politiques de l’expulsion : acteurs, enjeux, effets Thomas Aguilera, Florence Bouillon, Martin Lamotte, in L'Année sociologique /2018 pp.11
    DOI: 10.3917/anso.181.0011

Grégoire Cousin, Sanzioni penali e condizione dell’immigrato in Francia: tra funzione amministrativa e finalità politiche in "DIRITTO, IMMIGRAZIONE E CITTADINANZA" 4/2010, pp 71-80, DOI: 10.3280/DIRI2010-004005