Clicca qui per scaricare

L’ibrido urbano. Ipotesi di concettualizzazione
Titolo Rivista: TERRITORIO 
Autori/Curatori:  Fabrizio Zanni 
Anno di pubblicazione:  2011 Fascicolo: 56 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  3 P. 96-98 Dimensione file:  306 KB
DOI:  10.3280/TR2011-056016
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il lavoro sul concetto di ‘ibrido’ apre l’esplorazione di nuovi operatori teorici attraverso cui ‘aggredire’ la condizione urbana e cercare di individuare, al di là della stanca replica dell’esistente, qualche possibilità, almeno ipotetica, di rottura della fatale logica riproduttiva dell’insediamento contemporaneo. Da un punto di vista progettuale un possibile spazio urbano ibrido può essere definito come composizione, anche dissonante, di spazi architettonici e urbani definiti dalla intersezione di differenti specie di forme spaziali e funzionali o dalla mutazione di spazi predefiniti, in accordo con una concezione genetica e non deduttiva dell’operazione progettuale. Il concetto di ‘ibrido urbano’ lavora attorno al concetto di ‘soglia’ inteso come intervallo, rete od insieme di soglie. Acquista pregnanza allora una possibile strategia di intervento progettuale che si ‘insinui’ all’interno delle strutturazioni urbane autoriproducenti per individuare un principio interno di rigenerazione, di commistione, di ibridazione locale.


Keywords: Frammento, ibridazione urbana; innovazione



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Fabrizio Zanni, in "TERRITORIO" 56/2011, pp. 96-98, DOI:10.3280/TR2011-056016

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche