Clicca qui per scaricare

Business-to-business branding: continuità, discontinuità e problemi aperti
Titolo Rivista: MERCATI E COMPETITIVITÀ 
Autori/Curatori: Fabio Cassia, Alberto Marino 
Anno di pubblicazione:  2011 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  21 P. 139-159 Dimensione file:  932 KB
DOI:  10.3280/MC2011-001008
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


La crescente competizione globale che coinvolge sempre più intensamente anche i mercati industriali ha portato negli ultimi anni diversi Autori ad interrogarsi circa il ruolo potenziale che la marca può assumere per l’affermazione di vantaggi competitivi in tali contesti. Prendendo avvio da una dettagliata revisione della Letteratura sul business-to-business branding, il presente lavoro si propone innanzitutto di dimostrare come parte della conoscenza disponibile possa risultare fuorviante. Attraverso un’analisi di uno studio di Kotler e Pfoertsch (2006), si evidenzia in particolare l’inefficacia di un diretto ed incondizionato trasferimento dei principi e soprattutto delle strategie di branding dai mercati B2C a quelli B2B. Infine, il lavoro propone alcune proposizioni teoriche nella prospettiva della costruzione di un modello complessivo di business branding basato sulle circostanze, radicato nell’approccio relazionale.


Keywords: Branding, business-to-business marketing, gestione della marca, approccio relazionale



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Fabio Cassia, Alberto Marino, in "MERCATI E COMPETITIVITÀ" 1/2011, pp. 139-159, DOI:10.3280/MC2011-001008

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche