Dall’individuale al gruppale: la fatica della soggettivazione

Titolo Rivista: GRUPPI
Autori/Curatori: Maurizio Cottone
Anno di pubblicazione: 2010 Fascicolo: 2 Lingua: Italiano
Numero pagine: 7 P. 61-67 Dimensione file: 286 KB
DOI: 10.3280/GRU2010-002005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Queste vogliono essere riflessioni su una esperienza legata alla conduzione di un gruppo di psicodramma con pazienti che l’autore aveva precedentemente seguito in psicoterapia individuale. Il gruppo è composto da cinque pazienti, più i due terapeuti che si alternano nella conduzione e nell’osservazione. La caratteristica che accomuna tutti i pazienti è un problema fusionale, per dirla con Raymond Cahn un fallimento della soggettivazione inteso come: «Ciò che non è stato reso decifrabile al paziente, "autorizzato" circa il suo stesso essere, le sue pulsioni, il suo posto nelle generazioni, la sua identità». In questo scritto l’autore intende affrontare il difficile passaggio al gruppo di psicodramma di alcuni pazienti dalla personalità definibile come "dipendente".

Maurizio Cottone, Dall’individuale al gruppale: la fatica della soggettivazione in "GRUPPI" 2/2010, pp 61-67, DOI: 10.3280/GRU2010-002005