Clicca qui per scaricare

L'obesità in età pediatrica. Aspetti clinici e psicopatologici
Titolo Rivista: PSICOBIETTIVO 
Autori/Curatori: Massimo Cuzzolaro 
Anno di pubblicazione:  2011 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  19 P. 17-35 Dimensione file:  383 KB
DOI:  10.3280/PSOB2011-001002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Negli ultimi trent’anni i valori della prevalenza del sovrappeso e dell’obesità in età pediatrica (0-14 anni) sono aumentati drammaticamente in Italia come in molti altri Paesi dove l’obesità è, ormai, la malattia infantile più diffusa. L’obesità pediatrica ha raggiunto le dimensioni di una pandemia con gravi conseguenze per la salute fisica e mentale anche perché molti bambini e adolescenti obesi diventano adulti obesi. Esistono ormai definizioni chiare e accettate a livello internazionale dei cut-off (punti-limite di indice di massa corporea) per la diagnosi di sovrappeso e obesità in età evolutiva. Eppure molti casi restano ancora misconosciuti. La diagnosi precoce è invece la prima tappa indispensabile per un trattamento tempestivo che ha maggiori probabilità di essere efficace. Dopo aver toccato aspetti diagnostici ed epidemiologici, l’articolo si sofferma su due temi: il disturbo da alimentazione incontrollata in età evolutiva, il ruolo delle esperienze alimentari precoci.


Keywords: Obesità; infanzia; disturbi dell’alimentazione; psicoanalisi



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Massimo Cuzzolaro, in "PSICOBIETTIVO" 1/2011, pp. 17-35, DOI:10.3280/PSOB2011-001002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche