Clicca qui per scaricare

La protezione dei monumenti in Germania durante la seconda guerra mondiale: una prospettiva americana
Titolo Rivista: STORIA URBANA  
Autori/Curatori: Ted Grevstad-Nordbrock 
Anno di pubblicazione:  2010 Fascicolo: 129 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  30 P. 195-224 Dimensione file:  197 KB
DOI:  10.3280/SU2010-129008
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il saggio documenta l’attività del governo alleato per la protezione del patrimonio storico-artistico europeo durante il secondo conflitto bellico, con particolare riferimento alla Germania. In particolare, dallo studio della documentazione conservata presso gli archivi americani, s’indaga l’impegno di alcune associazioni non militari, di cui facevano parte alcuni fra gli studiosi più apprezzati dell’epoca, riunitesi con lo scopo di fornire alle autorità militari sul campo, sotto forma d’inventari, una documentazione puntuale sul patrimonio storico-artistico d’Europa che contenesse anche una sorta di gerarchia dei valori. In Germania, nonostante l’impegno profuso per la loro elaborazione, questi strumenti si rivelarono del tutto inefficaci di fronte alla devastante strategia del bombardamento a tappeto. Le task force appositamente istruite per far fronte, nei territori di guerra, alla tutela del patrimonio artistico, architettonico e archivistico - gli ufficiali dei monumenti - poterono valersi degli strumenti per accertare la distruzione dei monumenti schedati, censire l’entità dei danni provocati e, solo in alcuni casi, predisporre i provvedimenti d’urgenza.


Keywords: Governo alleato, Protezione, Monumenti, Germania



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Ted Grevstad-Nordbrock, in "STORIA URBANA " 129/2010, pp. 195-224, DOI:10.3280/SU2010-129008

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche