Clicca qui per scaricare

Gli scarti possibili e necessari: il Rue come progetto strategico
Titolo Rivista: TERRITORIO 
Autori/Curatori: Bertrando Bonfantini 
Anno di pubblicazione:  2011 Fascicolo: 57 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  6 P. 70-75 Dimensione file:  886 KB
DOI:  10.3280/TR2011-057009
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il Regolamento urbanistico edilizio non è il luogo della regola banale, ma concorre alla costruzione del progetto strategico per la città. La sua natura ‘statutaria’ lo rende particolarmente sensibile alla consuetudine localmente radicata, e questo crea una tensione tra inerzia ed innovazione in un processo dagli esiti incerti, ben oltre la mera approvazione formale. L’articolo propone quattro passaggi: evidenzia il ruolo di snodo assunto dal Rue in rapporto al Psc e al Poc, ma soprattutto con i regolamenti di settore e complementi normativi di cui tenta il coordinamento; sottolinea come il Rue configuri un ‘palinsesto’, nel complesso equilibrio tra regole che restano e regole nuove; si sofferma sui principali scostamenti che marcano lo scarto rispetto al passato; sostiene l’urgenza di una rinnovata efficacia del regolamento anche a costo di una temporanea minore efficienza.


Keywords: Regole; inerzia; innovazione



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Bertrando Bonfantini, in "TERRITORIO" 57/2011, pp. 70-75, DOI:10.3280/TR2011-057009

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche