Clicca qui per scaricare

Darwin e la filosofia vittoriana
Titolo Rivista: PARADIGMI 
Autori/Curatori: Paolo Casini 
Anno di pubblicazione:  2011 Fascicolo: 2 Evoluzione, filosofia, ideologia Lingua: Italiano 
Numero pagine:  19 P. 11-29 Dimensione file:  115 KB
DOI:  10.3280/PARA2011-002002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


All’inizio di The Origin of Species tre citazioni di Whewell, Butler e Bacone introducono il lettore ai dilemmi "filosofici" di Darwin: l’alternativa tra la creazione iniziale secondo leggi o per singoli eventi; il rifiuto della finalità; l’antitesi caso/necessità; la guerra della natura e la legge di natura; il problema del male. Erano echi dalla cultura teologica che Darwin discusse più volte, mentre le sue rare citazioni di Hume e Comte, la confutazione di McCulloch, i suoi rapporti con filosofi contemporanei come Whewell, Herschel, Spencer, Huxley, Mill confermano il suo rifiuto della finalità in natura, il suo atteggiamento di scepsi e di prudenza sui massimi problemi, e la piena consapevolezza di aver radicalmente ribaltato, con l’ipotesi dell’evoluzione, l’antico orgoglio antropocentrico della specie, e di aver aperto la strada a una nuova ricerca filosofica sull’uomo.


Keywords: Caso/necessità, Darwin, Filosofia vittoriana, Legge di natura, Origini, Teleologia

Paolo Casini, in "PARADIGMI" 2/2011, pp. 11-29, DOI:10.3280/PARA2011-002002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche