Clicca qui per scaricare

Giustizia e psicoterapia. Un'integrazione possibile
Titolo Rivista: PSICOBIETTIVO 
Autori/Curatori: Giovanni Di Cesare 
Anno di pubblicazione:  2011 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  17 P. 50-66 Dimensione file:  141 KB
DOI:  10.3280/PSOB2011-002004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’articolo si propone di inquadrare l’integrazione tra la Cura e la Giustizia sia dal punto di vista epistemologico che clinico. L’esigenza dell’integrazione nasce da situazioni quali le tossicodipendenze ed i casi di maltrattamento e abuso a minori segnalati al/dal Tribunale dei Minorenni. Si tratta di situazioni gravi, frammentate e frammentanti, in cui la psicoterapia assume il suo pieno significato solo all’interno di un solido lavoro di rete. L’approccio sistemico-relazionale è efficace nel cogliere le ricorsività delle dinamiche ai diversi livelli (inter- e intra personali, familiari, inter-servizi, interistituzionali), indicando gli interventi più utili ad ogni livello.


Keywords: Clinica e giustizia; abuso e maltrattamento; tossicodipendenze; lavoro di rete; integrazione



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Giovanni Di Cesare, in "PSICOBIETTIVO" 2/2011, pp. 50-66, DOI:10.3280/PSOB2011-002004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche