Le reti ecologiche negli strumenti urbanistici
Titolo Rivista: TERRITORIO 
Autori/Curatori:  A cura di Mina di Marino, Valeria Erba 
Anno di pubblicazione:  2011 Fascicolo: 58 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  1 P. 16-16 Dimensione file:  105 KB
DOI:  10.3280/TR2011-058002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 

 

Questo servizio propone una riflessione sul possibile ruolo di una disciplina, la landscape ecology o ecologia del paesaggio all’interno della complessa macchina che regola oggi la programmazione e la pianificazione territoriale. A tal fine si sono richiesti contributi e saggi a importanti esponenti del settore disciplinare, chiarendo loro di approfondire il rapporto tra i contributi di merito che regolano la necessità di mantenere la biodiversità e lo spazio ecologico che la preserva e le ricadute sugli strumenti di pianificazione alle diverse scale di intervento. Sia i contributi di esperti, istituzioni e organismi internazionali (Canada, Olanda, Brasile) che quelli nazionali (Università dell’Aquila, di Pavia, di Urbino, di Genova, Politecnico di Milano e Regione Lombardia) evidenziano la possibilità di utilizzo della rete ecologica come paradigma di sviluppo sostenibile dal punto di vista ambientale, ma anche insediativo e sociale.


Keywords: Reti ecologiche; pianifi cazione urbanistica; progettazione integrata



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

A cura di Mina di Marino, Valeria Erba, in "TERRITORIO" 58/2011, pp. 16-16, DOI:10.3280/TR2011-058002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche