Clicca qui per scaricare

Tra il serio e il faceto. I giornali satirici italiani del dopoguerra 1944-1963
Titolo Rivista: ITALIA CONTEMPORANEA 
Autori/Curatori: Dario Pasquini 
Anno di pubblicazione:  2011 Fascicolo: 262 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  22 P. 75-96 Dimensione file:  168 KB
DOI:  10.3280/IC2011-262005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il saggio ricostruisce nei suoi caratteri essenziali il contesto della stampa satirica italiana dal secondo dopoguerra agli anni sessanta. L’autore sostiene che la notevole fioritura di giornali satirici nella seconda metà degli anni quaranta sia da ricondurre al perdurare di una tradizione satirica che anche durante il fascismo era rimasta forte. Proprio il peso di questa tradizione, secondo l’autore, contribuì al fatto che a poco a poco le riviste orientate a sinistra scomparvero e le uniche testate satiriche a restare in circolazione furono di orientamento conservatore o neofascista. Tali giornali tuttavia si rivelarono incapaci di rinnovarsi, tanto che verso la metà degli anni sessanta l’intera stampa satirica italiana sparì in pratica dalla circolazione. Fra i giornali oggetto del saggio, sui quali vengono forniti numerosi dati riguardanti la tiratura, le vicende editoriali e la composizione della redazione, spiccano i conservatori "Candido" di Giovanni Guareschi e "Il Travaso" di Guasta; l’antifascista "Cantachiaro"; l’anticlericale "Don Basilio"; i neofascisti "Il Merlo giallo" di Alberto Giannini e "Asso di bastoni". Ritenendo inadeguate alcune interpretazioni che emergono dalla recente letteratura su Guareschi, l’autore pone l’accento sul rapporto di tipo affettivo ed esistenziale che legò lo scrittore al fascismo.


Keywords: Stampa satirica italiana, secondo dopoguerra, Giovanni Guareschi, Alberto Giannini, "Candido", "Il Travaso"



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Dario Pasquini, in "ITALIA CONTEMPORANEA" 262/2011, pp. 75-96, DOI:10.3280/IC2011-262005

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche