Clicca qui per scaricare

Aspetti comunitari dell’attività in emergenza: il caso Abruzzo
Titolo Rivista: GRUPPI 
Autori/Curatori: Giulia Marino 
Anno di pubblicazione:  2010 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  8 P. 53-60 Dimensione file:  101 KB
DOI:  10.3280/GRU2010-003006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’autrice ripercorre le fasi dell’intervento di emergenza realizzato all’Aquila dopo il terremoto, per evidenziarne le criticità e per individuare le modifiche necessarie alla sua ottimizzazione. A questo scopo, propone la cronaca dei primi interventi dal punto di vista logistico e aiuta a rappresentarsi l’ingente dispiego di forze messe in campo per fronteggiare l’emergenza. Descrive i primi interventi in ambito psicologico - destinati ai familiari delle vittime - e, in seguito, le attività di counselling e ludico-creative per i soggetti che manifestavano un maggior disagio psicologico e per i bambini. L’assistenza psicosociale è stata fornita da un gran numero di volontari impegnati in alcune associazioni coordinate dalle Protezione Civile. Prima di chiudere la fase dell’emergenza in carico alla Protezione Civile, i volontari hanno stimato la situazione psicologica della comunità, utilizzando i parametri proposti da Gordon per la valutazione a lungo termine dopo una catastrofe, e hanno passato le consegne agli Enti locali che, sempre grazie alla disponibilità di associazioni che autofinanziano il proprio lavoro, hanno organizzato interventi diversi, soprattutto nelle scuole.


Keywords: Catastrofe naturale, psicologia dell’emergenza, associazioni di volontariato, elaborazione del lutto, valutazione a lungo termine dello stato psicologico di una comunità, assistenza psico-sociale



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Giulia Marino, in "GRUPPI" 3/2010, pp. 53-60, DOI:10.3280/GRU2010-003006

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche