mainstream della filosofia a lui contemporanea, la sua voce è rimasta fino a tempi recenti quasi del tutto inascoltata. Questo articolo propone una breve ricostruzione della vita e della proposta filosofica di Bergmann, e presenta i principali attori ed eventi di quella che può essere salutata come una vera e propria Bergmann-Renaissance.)" />
Clicca qui per scaricare

La "Bergmann-Renaissance"
Titolo Rivista: PARADIGMI 
Autori/Curatori: Nevia Dolcini 
Anno di pubblicazione:  2011 Fascicolo: 3 Filosofia della matematica Lingua: Italiano 
Numero pagine:  8 P. 191-198 Dimensione file:  500 KB
DOI:  10.3280/PARA2011-003013
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Gustav Bergmann (1906-1987) è oggi considerato da molti il più grande - se non l’unico - ontologo del Novecento. Tuttavia, isolato dal mainstream della filosofia a lui contemporanea, la sua voce è rimasta fino a tempi recenti quasi del tutto inascoltata. Questo articolo propone una breve ricostruzione della vita e della proposta filosofica di Bergmann, e presenta i principali attori ed eventi di quella che può essere salutata come una vera e propria Bergmann-Renaissance.


Keywords: Bergmann, Metafisica, Ontologia, Positivismo, Realismo, Svolta ontologica

Nevia Dolcini, in "PARADIGMI" 3/2011, pp. 191-198, DOI:10.3280/PARA2011-003013

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche