Attachment style questionnaire: contributo alla validazione italiana

Titolo Rivista: RICERCHE DI PSICOLOGIA
Autori/Curatori: Monica Pedrazza, Giulio Boccato
Anno di pubblicazione: 2010 Fascicolo: 1 Lingua: Italiano
Numero pagine: 18 P. 9-26 Dimensione file: 280 KB
DOI: 10.3280/RIP2010-001002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Nella prima infanzia, gli individui sviluppano stili di attaccamento che possono essere di tipo sicuro versus insicuro, a seconda delle reazioni della figura primaria alle loro richieste di protezione e sicurezza. Il particolare stile di attaccamento sviluppato nella prima infanzia influenza il modello operativo interno, nelle relazioni intime adulte, guidando percezioni, attribuzioni e stile comunicativo tra partner. L’Attachment Style Questionnaire (ASQ, Feeney, Noller e Hanrahan, 1994) si presenta come un ottimo strumento per la misurazione degli stili di attaccamento in età adulta: e di facile somministrazione e scoring, costa poco, ha ragionevoli proprietà psicometriche e validità di criterio. Lo scopo del presente studio e di contribuire alla validazione dell’ASQ nel contesto italiano: 402 studenti universitari hanno partecipato allo studio. I coefficienti di affidabilità variano da .64 a .71, presentando quindi moderati ma soddisfacenti livelli di affidabilità. La validità di criterio, esaminata tramite correlazioni sia tra le sottoscale dell’ASQ, sia tra queste e le descrizioni proposte da Hazan e Shaver (1987), confermano una buona corrispondenza tra lo strumento ed i profili. La struttura fattoriale e stata indagata attraverso analisi fattoriale confermativa che ha mostrato l’adeguatezza del modello a tre fattori: sicuro, evitante, ansioso. I risultati replicano quelli ottenuti da Feeney e colleghi anche nel contesto italiano. L’ASQ si pone dunque come un ottimo strumento auto-somministrabile per la misurazione delle differenze individuali negli stili di attaccamento anche in età adulta. Nella discussione sono affrontate alcune questioni metodologiche legate alla misura dell’attaccamento in età adulta.

Monica Pedrazza, Giulio Boccato, Attachment style questionnaire: contributo alla validazione italiana in "RICERCHE DI PSICOLOGIA " 1/2010, pp 9-26, DOI: 10.3280/RIP2010-001002