action research lewiniana e stata integrata con la peer education, una strategia addizionale particolarmente utile e coerente con il principio di partecipazione democratica. Alla ricerca hanno preso parte 16 peer educators e, complessivamente, 168 studenti suddivisi in due sottogruppi, dei quali solo uno e stato coinvolto nell’esperienza di educazione tra pari. A distanza di 23 giorni, entrambi i sottogruppi sono stati sottoposti a due differenti momenti di valutazione attraverso un questionario costruito ad hoc; nell’arco di questo periodo, uno solo dei due sottogruppi (N=94) ha partecipato all’intervento di peer education. I dati ottenuti sono stati analizzati attraverso un’analisi categoriale frequenziale a mano, condotta senza l’ausilio di software, da giudici indipendenti. Per i soggetti che avevano preso parte all’esperienza di peer-education, i risultati hanno evidenziato un incremento nel loro grado di consapevolezza e coinvolgimento personale nel movimento dell’Onda.)" />
Clicca qui per scaricare

Lewin e l’onda. Una ricerca-azione nell’ottica del mutamento
Titolo Rivista: RICERCHE DI PSICOLOGIA  
Autori/Curatori: Ida Galli, Debora Sommella, Roberto Fasanelli, Carmela Franzese 
Anno di pubblicazione:  2010 Fascicolo: 1  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  23 P. 71-93 Dimensione file:  269 KB
DOI:  10.3280/RIP2010-001005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Questo studio pilota e stato condotto tra il novembre e il dicembre 2008, periodo caratterizzato dal momento di massima espressione del movimento studentesco conosciuto come "l’Onda". A partire dall’osservazione dello scarso coinvolgimento mostrato dagli studenti di primo anno di una Facoltà di Sociologia di un grande Ateneo meridionale, si è deciso di condurre una ricerca azione per promuovere nelle matricole comportamenti più partecipativi. A tale scopo, l’action research lewiniana e stata integrata con la peer education, una strategia addizionale particolarmente utile e coerente con il principio di partecipazione democratica. Alla ricerca hanno preso parte 16 peer educators e, complessivamente, 168 studenti suddivisi in due sottogruppi, dei quali solo uno e stato coinvolto nell’esperienza di educazione tra pari. A distanza di 23 giorni, entrambi i sottogruppi sono stati sottoposti a due differenti momenti di valutazione attraverso un questionario costruito ad hoc; nell’arco di questo periodo, uno solo dei due sottogruppi (N=94) ha partecipato all’intervento di peer education. I dati ottenuti sono stati analizzati attraverso un’analisi categoriale frequenziale a mano, condotta senza l’ausilio di software, da giudici indipendenti. Per i soggetti che avevano preso parte all’esperienza di peer-education, i risultati hanno evidenziato un incremento nel loro grado di consapevolezza e coinvolgimento personale nel movimento dell’Onda.




  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Ida Galli, Debora Sommella, Roberto Fasanelli, Carmela Franzese, in "RICERCHE DI PSICOLOGIA " 1/2010, pp. 71-93, DOI:10.3280/RIP2010-001005

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche