Clicca qui per scaricare

Le forme istituzionali del potere. Pier Paolo Pasolini e il linguaggio della praxis
Titolo Rivista: RIVISTA TRIMESTRALE DI SCIENZA DELL’AMMINISTRAZIONE 
Autori/Curatori: Anna Maria Paola Toti 
Anno di pubblicazione:  2012 Fascicolo: 1  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  19 P. 131-149 Dimensione file:  428 KB
DOI:  10.3280/SA2012-001006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il documentario come testimonianza del sociale, come dispositivo realistico, è fonte di studio e di analisi per il sociologo; infatti, il materiale visuale rappresenta un documento essenziale per comprendere come ogni cultura rappresenti se stessa e le proprie alternative. L’idea che il cinema sia per sua natura riflesso e continuazione del reale, costituisce la base di alcuni importanti contributi, tra i quali vi è quello di Pier Paolo Pasolini che fornisce un’interpretazione critica dell’individuo e della storia. Il proletariato, i "ragazzi di vita", la periferia romana, una condizione subumana di esistenza, diventano i contenuti privilegiati di un cinema che, avendo fatta propria la lezione del neorealismo, pur trasfigurandola, ma avendola anche superata criticamente, tende a trasporre i dati immediati dell’esperienza in una dimensione artistica fortemente caratterizzata.


Keywords: Documentario, osservazione partecipante, analisi sociale



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The request was aborted: Could not create SSL/TLS secure channel.

Anna Maria Paola Toti, in "RIVISTA TRIMESTRALE DI SCIENZA DELL’AMMINISTRAZIONE" 1/2012, pp. 131-149, DOI:10.3280/SA2012-001006

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche