Clicca qui per scaricare

L’impero sul grande schermo. Il cinema di finzione fascista e la conquista coloniale (1936-1942)
Titolo Rivista: MONDO CONTEMPORANEO 
Autori/Curatori: Maurizio Zinni 
Anno di pubblicazione:  2011 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  34 P. 5-38 Dimensione file:  373 KB
DOI:  10.3280/MON2011-003001
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Nei mesi che seguirono la guerra d’Etiopia, la cinematografia italiana ebbe un ruolo centrale nella celebrazione degli uomini e nella diffusione degli ideali che avevano permesso la conquista dell’impero. Tra il 1936 e il 1939 vennero realizzate sei pellicole che appaiono oggi come il frutto più maturo non solo della propaganda coloniale fascista, ma della stessa politica cinematografica messa in atto dal regime a partire dai primi anni Trenta. Attraverso film come Lo squadrone bianco, Il grande appello, Scipione l’Africano, Sentinelle di bronzo, Luciano Serra pilota, Sotto la Croce del Sud, Abuna Messias, ma anche il più tardo Bengasi del 1942, è così possibile ricostruire non solo la percezione che la società italiana ebbe dell’avventura africana nel suo svolgersi, ma anche i topoi tematici che informarono l’immaginario collettivo nazionale in maniera duratura e profonda anche oltre gli ultimi anni di vita del fascismo.


Keywords: Cinema, fascismo, colonialismo, propaganda, impero, film



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Maurizio Zinni, in "MONDO CONTEMPORANEO" 3/2011, pp. 5-38, DOI:10.3280/MON2011-003001

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche