Clicca qui per scaricare

John, World of Warcraft e Second Life
Titolo Rivista: SETTING 
Autori/Curatori: Sylvain Missonnier 
Anno di pubblicazione:  2010 Fascicolo: 30 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  13 P. 79-91 Dimensione file:  488 KB
DOI:  10.3280/SET2010-030004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Nella comunità dei professionisti delle cure psicologiche prevale la paura nei confronti delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Cosa ancor più dannosa, molti psicoterapeuti evitano l’"ambiente non umano" (H. Searles) dei loro pazienti e vi proiettano le loro percezioni negative e difensive. In un simile contesto, i videogames diventano una caricatura. Infatti, i videogames sono dei veri e propri test proiettivi per i professionisti, che riportano i dati dell’inevitabile pericolosità di questa attività: disturbi neurologici, dipendenza e violenza.. La storia clinica di John si propone di contestare sul piano clinico questa posizione oscurantista e di difendere un’autentica psico(pato)logia psicoanalitica del virtuale quotidiano.




  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Sylvain Missonnier, in "SETTING" 30/2010, pp. 79-91, DOI:10.3280/SET2010-030004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche