Clicca qui per scaricare

La teoria dei segni locali. Stumpf, critico di Lotze
Titolo Rivista: PARADIGMI 
Autori/Curatori: Denis Fisette 
Anno di pubblicazione:  2012 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  14 P. 47-60 Dimensione file:  98 KB
DOI:  10.3280/PARA2012-002004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’articolo offre un’analisi della teoria dei segni locali sviluppata da H. Lotze e delle critiche avanzate da C. Stumpf. L’autore mostra inoltre come tale critica della nozione di segno locale sia strettamente legata a una messa in discussione da parte di Stumpf degli assunti metafisici di origine kantiana sullo spazio. Infine, l’autore rileva come questa critica del paradigma kantiano allora dominante sia decisiva per il perfezionamento da parte di Stumpf della distinzione brentaniana fra contenuti psichici indipendenti e dipendenti.


Keywords: Husserl, Lotze, Percezione, Segni locali, Stumpf, Fenomenologia.



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Denis Fisette, in "PARADIGMI" 2/2012, pp. 47-60, DOI:10.3280/PARA2012-002004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche