Scenario per la città nuova Gorizia/Gorica, o se si vuole Isonzopoli/Socepolis

Titolo Rivista: FUTURIBILI
Autori/Curatori: Alberto Gasparini
Anno di pubblicazione: 2011 Fascicolo: 3 Lingua: English
Numero pagine: 23 P. 82-104 Dimensione file: 291 KB
DOI: 10.3280/FU2011-003005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Lo scritto tratta del processo attraverso il quale le città gemelle, divise da un confine che, pur se virtuale, rimane sempre a livello di sovranità statuale, si trasformano in un’unica "città nuova". Vengono considerate le differenti forme di possibili interpenetrazioni tra le due città, e poi si elaborano possibilità che le attuali Gorizia e Nova Gorica si trasformino in una nuova città, da chiamare Gorizia/Gorica o Isonzopoli/Socepolis. Per verificare ciò si ricorre alla costruzione di scenari di previsione (attuale, dopo 5 anni, 10 anni, 15 anni) su tre ipotesi di rapporti fra le attuali due città: che restino separate come ora, che sviluppino una più o meno forte integrazione differenziata, che si fondino in una città nuova e "normale", e cioè uguale a tutte le altre città salvo i vincoli che possono venire dal fatto che ancora esiste un confine tra due sovranità anche se disattivato. Vengono alla fine considerati sei possibili scenari finali (al 2025), compresi tra la "città nuova" impossibile, lo scenario velleitario, lo scenario negativo assoluto, la "città nuova" relativa, lo scenario del "blocco realistico", e da ultimo la "città nuova" ottimale. Si valutano le possibilità di realizzazione dei singoli scenari, e la loro estensibilità alle altre città gemelle, comprese le differenti Gerusalemme che convivono a Gerusalemme.

Alberto Gasparini, Scenario per la città nuova Gorizia/Gorica, o se si vuole Isonzopoli/Socepolis in "FUTURIBILI" 3/2011, pp 82-104, DOI: 10.3280/FU2011-003005