Clicca qui per scaricare

Le tecnologie dell’informazione e della comunicazione: il sistema produttivo di Cagliari
Titolo Rivista: QA Rivista dell’Associazione Rossi-Doria 
Autori/Curatori:  Dolores Deidda 
Anno di pubblicazione:  2013 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  21 P. 169-189 Dimensione file:  765 KB
DOI:  10.3280/QU2013-001007
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Le tecnologie dell’informazione e della comunicazione: il sistema produttivo di Cagliari L’articolo analizza l’evoluzione del sistema locale Ict di Cagliari, formatosi alla fine degli anni Novanta grazie a tre fattori: ricercatori eccellenti, applicazione industriale degli esiti della ricerca, presenza di un’impresa locale protesa all’acquisizione del vantaggio del first mover. Recentemente, pur in presenza della crisi economica, il sistema locale di Cagliari ha mostrato interessanti segnali di ripresa, principalmente dovuti all’emergere di imprenditori capaci di competere in mercati di nicchia dei servizi Ict a livello globale. In questa fase, le politiche pubbliche non sembrano giocare un ruolo significativo nel sostegno ai processi di innovazione così come fecero nella fase costitutiva del sistema locale.


Keywords: Performance di impresa, Ict, Start up, Politiche di sviluppo regionale

  1. Banco di Sardegna (2001), «L’economia della Provincia di Cagliari. Consuntivi 2000. Tendenze 2001», Cagliari, p. 39
  2. Anderson P., Tushman M. (1990), «Technological Discontinuities and Dominant Designs: A Cyclical Model of Technological Change», Administrative Science Quarterly, 35, pp. 604-633
  3. APISarda (2005), «Analisi di settore del comparto Ict», Cagliari, pp. 22-39.
  4. Biagiotti A., Burroni L. (2004), «Between Cities and Districts: Local Software System in Italy» in Crouch C., Le Galès P., Trigilia C., Voelzkow H., Changing Governance of Local Economies, Responses of European Local Production Systems, Oxford University Press, Oxford, Parte III, Cap. 17, 283-305
  5. Boschma R. (2005), «Proximity and Innovation: A Critical Assessment», Regional Studies, 39, 1, pp. 61-74.
  6. Bracchi G., Capra E. (2004), «Tecnologie Ict e innovazione: il posizionamento dell’Italia», Economia Italiana, 1, pp. 83-115.
  7. Breschi S., Lissoni F. (2001), «Knowledge Spillovers and Local Innovation Systems: A Critical Survey», Liuc Papers, 84, Serie Economia e Imprese, pp. 1-30.
  8. Chesbrough H. (2003), Open Innovation: The New Imperative for Creating and Profiting from Technology, Harvard Business School Press, Boston
  9. Cobis F. (2009), «The Role of Public Policies in Innovation Processes», Convegno “How Can Europe Be More Innovative  Innovation 2”, 4 May, Bruxelles.
  10. Corona M.P. (2011), «Dove la ricerca diventa tecnologia», II° Conferenza sull’innovazione, 12 e 13 settembre, Cagliari.
  11. Crenos (2009), «Economia della Sardegna», Sintesi del 19° Rapporto 2012, Cagliari, pp. 20-21.
  12. Ferrucci L., Porcheddu D. (2002), «Start up ed evoluzione di un distretto dell’Ict: il caso dell’area cagliaritana», Economia Marche, 3, pp. 105-133.
  13. Foray D., Bronwyn H., David P.A. (2009), «Smart Specialisation – The Concept» in Knowledge for Growth, Selected Papers, Gruppo di Esperti del Commissario Janer Potocnik’s, pp. 20-24.
  14. Gruppo Tiscali (2011), «Relazione finanziaria annuale al 31.12.2011», disponibile on line: htt://investor.tiscali.it (ultimo accesso 28 gennaio 2013).
  15. Hollanders H., Loschky A., Tarantola S. (2009), «Regional Innovation Scoreboard », available on line: http://www.proinno-europe.eu/metrics (last access: 15 January 2013).
  16. Intesa Sanpaolo (2011), «Economia e finanza dei distretti industriali», Servizio Studi e Ricerche, Rapporto annuale, 4, pp.109-121
  17. Istituto europeo per l’innovazione e la tecnologia (Eit) (2011), «Investing in Innovation beyond 2014», disponibile on line: http://eit.europa.eu (ultimo accesso: 11 gennaio 2013).
  18. Lieberman M.G., Montgomery B. (1998), «First Mover (Dis)advantages: Retrospective and Link with the Resource-Based View», in Strategic Management Journal, 19, pp. 1111-1122.
  19. Mc Cann P., Ortega-Argilés R. (2011) «Smart Specialisation, Regional Growth and Applications to EU Cohesion Policy», Economic Geography Working Paper, pp. 2-22.
  20. Manca F., Murroni.C., Persico C. (2004), «Le industrie delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione in Sardegna», Osservatorio Industriale Regionale, Cagliari, pp. 59-110
  21. Meta Group (2012), «Piano di sviluppo Sardegna District», Documento interno della Regione Sardegna, Pula, pp. 4-6.
  22. Murroni C. (2004), «Ict Local Development: A Case Study of the Metropolitan Area of Cagliari, Crenos Working Papers, 19, pp. 22-50.
  23. Pro Inno Europe (2011), «Innovation Union Scoreboard», available on line: http://www.proinno-europe.eu/metrics (last access: 10 January 2013).
  24. Regione Sardegna (2011a), Le imprese guida in Sardegna, Cagliari
  25. Regione Sardegna (2011b), «Le interviste a testimoni privilegiati», Gruppo di lavoro ricerca scientifica e innovazione tecnologica, Allegato 1 a Piano di valutazione della Politica regionale unitaria 2007-2013, pp. 2-10
  26. Regione Sardegna (2011c), «Gli indicatori dell’attività innovativa in Sardegna (1995-2008)», Gruppo di lavoro ricerca scientifica e innovazione tecnologica Allegato. 3 al Piano di valutazione della Politica regionale unitaria 2007-2013, pp. 4-41
  27. Regione Sardegna (2011d), «Politiche regionali RSI», Piano regionale della ricerca e POR FERS 2007-2013, Allegato alla Delibera della Giunta regionale n. 33/30 del 10 agosto, pp. 3-31.

Dolores Deidda, in "QA Rivista dell’Associazione Rossi-Doria" 1/2013, pp. 169-189, DOI:10.3280/QU2013-001007

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche