Clicca qui per scaricare

Per una sociologia dell’immaginario
Titolo Rivista: SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE  
Autori/Curatori: Roberto Cipriani 
Anno di pubblicazione:  2012 Fascicolo: 44 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  4 P. 149-152 Dimensione file:  73 KB
DOI:  10.3280/SC2012-044008
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Lo studio dell’immaginario non ha avuto una grande tradizione sociologica. Particolarmente importante è stato il contributo degli autori francesi, da Gilbert Durand a Michel Maffesoli. Ma anche gli anglofoni non sono stati da meno, come Wright Mills e Merton. Però l’immaginario della sociologia non va confuso con quello della fiction cinematografica e televisiva. Il contributo degli imagists rimane sullo sfondo e non esercita particolari influenze. In termini comunitari è piuttosto la comunità nazionale a essere vista come fittizia mentre quella locale è più visibile e apprezzata.


Keywords: Immaginario, imagined communities, immaginazione sociologica, immaginazione simbolica, comunicazione, serendipity.

Roberto Cipriani, in "SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE " 44/2012, pp. 149-152, DOI:10.3280/SC2012-044008

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche