Clicca qui per scaricare

Crisi e stratificazione sociale. Come cambiano le disuguaglianze sociali in Italia
Titolo Rivista: SOCIOLOGIA DEL LAVORO  
Autori/Curatori: Vincenzo Nicoletta 
Anno di pubblicazione:  2013 Fascicolo: 131 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  19 P. 171-189 Dimensione file:  420 KB
DOI:  10.3280/SL2013-131011
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’articolo prende in esame l’impatto che la crisi economica ha avuto sulla stratificazione sociale e sui processi di mobilità sociale dell’Italia. Nonostante l’elevato tasso di mobilità sociale assoluta del nostro paese, l’analisi dimostra come è sempre difficile in Italia per coloro che provengono dalle classi socialmente più svantaggiate accedere alle posizioni sociali più elevate. Il risultato è un processo continuo di riproduzione delle disuguaglianze, attenuato soltanto dai mutamenti legati alla terziarizzazione dell’economia che hanno interessato il sistema occupazionale e, quindi, la struttura stessa delle opportunità.


Keywords: Disuguaglianze sociali, stratificazione, mobilità sociale, classe occupazionale, chiusura sociale, famiglie

  1. Ballarino G., Cobalti A. (2003), Mobilità sociale, Roma: Carocci.
  2. Barbagli M., Capecchi V. e Cobalti A. (1988), La mobilità sociale in Emilia Romagna, Bologna: il Mulino.
  3. Beck U. (2000), La società del rischio, Roma, Carocci.
  4. Bison I. (2002), “Le opportunità di carriera”, in Schizzerotto A., a cura di, Vite ineguali, Bologna: il Mulino.
  5. Cobalti A. (1995), Lo studio della mobilità, Roma: La Nuova Italia Scientifica.
  6. Cobalti A., Schizzerotto A. (1994), La mobilità sociale in Italia, Bologna: il Mulino.
  7. Goldthorpe J.H. (1980), Social mobility and Class Structure in Modern Britain, Oxford: Clarendon Press
  8. ISTAT (2012), Rapporto annuale. La situazione del paese nel 2011, Roma, http://www3.istat.it/dati/catalogo/20120522_00/Avvio2012.pdf.
  9. ISTAT (2000), La mobilità sociale, Indagine Multiscopo sulle famiglie “Famiglie, soggetti sociali e condizioni dell’infanzia”, anno 1998, Roma.
  10. ISTAT (2006), La mobilità sociale, Indagine Multiscopo sulle famiglie “Famiglie, soggetti sociali”, anno 2003, Roma, http://www3.istat.it/dati/catalogo/20060724_00/inf_06_22_mobilita_sociale03.pdf.
  11. Luhmann N. (1996), Sociologia del rischio, Milano: Bruno Mondadori.
  12. Marzadro S., Schizzerotto A. (2011), “Le prospettive di mobilità sociale dei giovani italiani nel corso del XX secolo”, in Schizzerotto A., Trivellato U., Sartor N., a cura di, Generazioni disuguali, Bologna: il Mulino.
  13. Paci M. (1993), “Introduzione”, in Paci M., a cura di, Le dimensioni della disuguaglianza. Rapporto della Fondazione Cespe sulla disuguaglianza sociale in Italia, Bologna: il Mulino.
  14. Paci M., a cura di (1993), Le dimensioni della disuguaglianza. Rapporto della Fondazione Cespe sulla disuguaglianza sociale in Italia, Bologna: il Mulino.
  15. Parkin F. (1979), Classi sociali e Stato, Bologna: Zanichelli.
  16. Pisati M. (2000), La mobilità sociale, Bologna: il Mulino.
  17. Reyneri E. (2002), Sociologia del mercato del lavoro, Bologna: il Mulino.
  18. Reyneri E. (1997), Occupati e disoccupati in Italia, Bologna: il Mulino.
  19. Schizzerotto A. (2002), “Disuguaglianze, corsi di vita e mutamento sociale”, in Schizzerotto A., a cura di, Vite ineguali, Bologna: il Mulino.
  20. Schizzerotto A., a cura di (2002), Vite ineguali, Bologna: il Mulino.
  21. Schizzerotto A. (1993), “La porta stretta: classi superiori e processi di mobilità”, in Polis, a. VII, n. 1, aprile, 1993, pp. 15-43.
  22. Schizzerotto A., a cura di (1988), Classi sociali e società contemporanea, Milano: FrancoAngeli.
  23. Schizzerotto A., Trivellato U. e Sartor N., a cura di (2011), Generazioni disuguali, Bologna: il Mulino.
  24. Sen A. (2000), La disuguaglianza. Un riesame critico, Bologna: il Mulino.
  25. Weber M. (1999), Economia e Società, 4 voll., Milano: Edizioni di Comunità (ed. or. 1922).

Vincenzo Nicoletta, in "SOCIOLOGIA DEL LAVORO " 131/2013, pp. 171-189, DOI:10.3280/SL2013-131011

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche