Click here to download

A migration within the migratory process. Economic crisis and migratory flows from and to the Campania Region
Journal Title: SOCIOLOGIA DEL LAVORO  
Author/s: Elena de Filippo, Enrica Morlicchio, Salvatore Strozza 
Year:  2013 Issue: 131 Language: Italian 
Pages:  17 Pg. 222-238 FullText PDF:  419 KB
DOI:  10.3280/SL2013-131014
(DOI is like a bar code for intellectual property: to have more infomation:  clicca qui   and here 


Since the 1970s, international migration to Italy has accentuated the economic and social differences between the North and South of the country. The prevalence of informal jobs, the instability of work, the lack of social mobility have caused many parts of Southern Italy to become areas of "temporary presence" or area of "transition", at least initially, for most of immigrants. This was the role both of immigrants with short-term migratory plans and those who considered their arrival in Southern regions as merely an intermediate stage in a long-term migratory strategy towards the final destination in the Central and Northern regions of Italy; these regions had a high demand for registered migrant workers and therefore offered the prospect of job stability. The migration of regularised migrants from the South to the North of Italy has continued unabated over the years and represents a sort of "migration within the migratory process". However, an opposing trend has emerged in the last years due to the economic crisis, especially among those who have lost their jobs, especially from small and medium-sized enterprises in the area known as the "Third Italy" (Central/North-Eastern Italy) and the main industrial cities (especially Turin). The economic crisis - which has had more immediate and direct consequences in the areas of Central-northern Italy, the destinations of internal migration - has led to increased internal mobility. Migration is now taking place from the North to the South where the possibility of doing irregularly temporary work has re-emerged as a decisive factor.
Keywords: Internal Migration, Economic Crisis, Southern Italy, Regional Migratory Models, Labour Markets

  1. Amato F., Coppola P., a cura di (2009), Da migranti ad abitanti. Gli spazi insediativi degli stranieri nell’area metropolitana di Napoli, Napoli: Alfredo Guida editore.
  2. Ambrosetti, E. (2009), The impact of economic crisis on migration flows between Italy and North Africa, CARIM,-AS n. 36.
  3. Ambrosini M. (2011), Sociologia delle migrazioni, Bologna: il Mulino.
  4. Ammaturo N., de Filippo E., Strozza S., a cura di (2010), La vita degli immigrati a Napoli e nei paesi vesuviani. Un’indagine empirica sull’integrazione, Milano: FrancoAngeli.
  5. Calvanese F. (1991), “Stranieri in transito. Immigrazione e mercato del lavoro in Campania, in Politiche del Lavoro, Speciale Uccelli di Passo: Stranieri nei mercati del lavoro locali, nn. 12-13, Milano: FrancoAngeli.
  6. Calvanese F., Pugliese E., a cura di (1991), La presenza straniera in Italia. Il caso della Campania, Milano: FrancoAngeli.
  7. Cies (2010), Rapporto 2010, Roma: Ministero delle Politiche Sociali.
  8. de Filippo E. (2007), Il modello di stabilizzazione, in Orientale Caputo G. (a cura di), L’immigrazione in Campania, Milano: FrancoAngeli, pp. 146-175. de Filippo E., Ferrara R. (2010), “Tempi e luoghi dell’immigrazione: il lungo e contraddittorio processo di stabilizzazione della presenza”, in Ammaturo N., de Filippo E. e Strozza S., a cura di, La vita degli immigrati a Napoli e nei paesi vesuviani, Milano: FrancoAngeli.
  9. de Filippo E., Strozza S. (2011), Le migrazioni interne degli immigrati in Italia, in Bubbico D., Morlicchio E., Rebeggiani E., “Su e giù per l’Italia. Mercato del lavoro e migrazioni interne”, Sociologia del Lavoro, n. 121, Milano: FrancoAngeli. pp. 168-195,, DOI: 10.3280/SL2011-121010
  10. Dobson J., Latham A. e Salt J. (2009), On the move? Labour migration in times of recession. What can we learn from the past, Policy Network Paper, luglio (www.policy-network.net).
  11. Fondazione Leone Moressa (2012), Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione. Rapporto annuale sull’economia dell’immigrazione. Edizione 2011, Bologna: il Mulino.
  12. Inps (2011), La regolarità del lavoro come fattore di integrazione. IV Rapporto sui lavoratori di origine immigrata negli archivi INPS, Roma (www.inps.it/portale/default.aspx?sID=%3b0%3b6969%3b7090%3b&lastMenu=7090&iMenu=1&iNodo=7090&p4=2).
  13. ISTAT (2009), Rapporto annuale. La situazione del Paese nel 2008, Roma.
  14. ISTAT (2010), Rapporto annuale. La situazione del Paese nel 2009, Roma.
  15. ISTAT (2012), Cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti. Anni 2011-2012, Statistiche report, 25 luglio, www.istat.it/it/archivio/67648.
  16. Meo A. (2010), “Lavoratori immigrati a Torino: fattori di vulnerabilità e processi di impoverimento”, in Rivista politiche sociali, n. 4, 2010.
  17. Ministero del Lavoro (2012), Secondo Rapporto annuale sul mercato del lavoro degli immigrati, Roma (www.lavoro.gov.it/NR/rdonlyres/DB928B20-BC6F-4B87-9A1A8C4F4338F46F/0/II_Rapporto_immigrati_2012.pdf).
  18. Orientale Caputo G., a cura di (2007), L’immigrazione in Campania, Milano: FrancoAngeli.
  19. Pane A., Strozza S., a cura di (2000), Gli immigrati in Campania. Una difficile integrazione tra clandestinità e precarietà diffusa, Torino: L’Harmattan Italia.
  20. Pugliese E., a cura di (1996), Gli immigrati extra-comunitari in Campania: inserimento lavorativo ed entità della presenza regolare e irregolare, Napoli: Rapporto di ricerca Regione Campania.
  21. Reyneri E. (2007), “La vulnerabilità degli immigrati”, in Saraceno C., Brandolini
  22. A., a cura di, Disuguaglianze economiche e vulnerabilità in Italia, Bologna: il Mulino.
  23. Reyneri E. (2010), “L’impatto della crisi sull’inserimento degli immigrati nel mercato del lavoro dell’Italia e degli altri paesi dell’Europa meridionale”, in Prisma, n. 2,, DOI: 10.3280/PRI2010-002004
  24. Russo Krauss D. (2005), Geografie dell’immigrazione. Spazi multietnici nella città: in Italia, Campania, Napoli, Napoli: Liguori.
  25. Strozza S. (2012), “Gli stranieri nel casertano: numeri, insediamenti e connotati di una popolazione in crescita”, in de Filippo E., Strozza S. (a cura di), Vivere da immigrati nel casertano. Profili variabili, condizioni difficili e relazioni in divenire, Milano: FrancoAngeli.
  26. Strozza S., Ferrara R., Forcellati L. (2008), “Il lavoro degli stranieri residenti nelle diverse Italie: differenze di genere e per nazionalità”, in Rivista Italiana di Economia, Demografia e Statistica, vol. LXII, n. 1, 2008, pp. 99-129.
  27. Strozza S., Orientale Caputo G. (2007), “Un fenomeno in crescita: rilevazioni e stime della presenza immigrata”, in G. Orientale Caputo (a cura di), Gli immigrati in Campania. Evoluzione della presenza, inserimento lavorativo e processi di stabilizzazione, Milano: FrancoAngeli, pp. 33-49.
  28. Turnaturi G. (2012), Vergogna. Metamorfosi di una emozione, Milano: Feltrinelli.

Elena de Filippo, Enrica Morlicchio, Salvatore Strozza, A migration within the migratory process. Economic crisis and migratory flows from and to the Campania Region in "SOCIOLOGIA DEL LAVORO " 131/2013, pp. 222-238, DOI:10.3280/SL2013-131014

   

FrancoAngeli is a member of Publishers International Linking Association a not for profit orgasnization wich runs the CrossRef service, enabing links to and from online scholarly content