Clicca qui per scaricare

Sulla vitalità e l’utile. Ernesto De Martino e la riforma della dialettica crociana
Titolo Rivista: PARADIGMI 
Autori/Curatori: Sergio Fabio Berardini 
Anno di pubblicazione:  2013 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  16 P. 35-50 Dimensione file:  115 KB
DOI:  10.3280/PARA2013-002004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


In questo articolo, l’autore considera le riflessioni filosofiche di Ernesto De Martino aventi per oggetto la dialettica crociana e le categorie dell’"utile" e del "vitale". De Martino, che studiò con Benedetto Croce, cercò di operare una revisione della filosofia crociana a partire dalle sue ricerche etnologiche. In particolare, De Martino giunse a distinguere la sfera dell’utile da quella della vitalità (che invece Croce teneva unite); e indicò nella vitalità un fondo naturale e problematico che l’uomo deve sempre trascendere per potersi affermare come "uomo". All’utile vanno ricondotti gli strumenti mentali e materiali che l’uomo dispone per organizzare il mondo, ma anche le varie scienze (naturali, economiche, politiche), nonché la religione, che egli chiamò "tecnica del sacro". Secondo questa prospettiva, che mutava radicalmente l’impostazione crociana, l’utile veniva a precisarsi come la forma che "inaugura" il passaggio dalla natura alla cultura.


Keywords: Benedetto Croce, Ernesto De Martino, ethos del trascendimento, religione, utile, vitalità.

  1. Massenzio M. (1986). Il problema della destorificazione. La Ricerca Folklorica, 13: 23-30,, DOI: 10.2307/147966
  2. Mustè M. (2009). Croce. Roma: Carocci editore.
  3. Berardini S.F. (2013). Ethos Presenza Storia. La ricerca filosofica di Ernesto De Martino. Trento: Editrice Università degli Studi di Trento.
  4. Calabrò G. (1964). Il concetto di vitalità e la “filosofia ultima” di Croce. De Homine, 11-12: 237-272.
  5. Croce B. (1937). La poesia. Introduzione alla critica e storia della poesia e della letteratura . Milano: Adelphi, 1994.
  6. Croce B. (1938). La storia come pensiero e come azione, a cura di M. Conforti. Napoli: Bibliopolis, 2002.
  7. Croce B. (1993). La mia filosofia. Milano: Adelphi.
  8. Croce B. (1998). Indagini su Hegel e schiarimenti filosofici. Napoli: Bibliopolis.
  9. Kerényi K. (1942). Über Ursprung und Gründung in der Mythologie. In: C.G. Jung und K. Kerényi, Einführung in das Wesen der Mythologie. Amsterdam-Leipzig: Pantheon Akademische Verlagsanstalt (trad. it.: Origine e fondazione nella mitologia.
  10. In: C.G. Jung e K. Kerényi, Prolegomeni allo studio scientifico della mitologia . Torino: Bollati Boringhieri, 1972).
  11. Orecchioni G. (1991). Il dibattito tra Benedetto Croce ed Enzo Paci e le ultime meditazioni crociane sulla vitalità. In: S. Zecchi, a cura di. Vita e verità. Interpretazione del pensiero di Enzo Paci. Milano: Bompiani: 251-262.
  12. Paci E. (1950). Esistenzialismo e storicismo. Milano: Mondadori.
  13. Sasso G. (2001). Ernesto De Martino fra religione e filosofia. Napoli: Bibliopolis.
  14. Stella V. (1962). Interpretazioni sull’utile e il vitale nel pensiero crociano (1950-1960). Giornale di metafisica, 17, 1-2: 34-36.
  15. Vigorelli A. (1984). La dialettica del vitale. Sulla polemica di Enzo Paci con Benedetto Croce. Rivista di Storia della Filosofia, 39, 4: 751-777.
  16. Vitiello E. (1991). Il dibattito Croce-Paci, ovvero: il sillogismo nascosto. In: S. Zecchi, a cura di. Vita e verità. Interpretazione del pensiero di Enzo Paci. Milano: Bompiani: 51-85.



  1. Sergio Fabio Berardini, Indeterminacy and ritual symbol. Philosophical remarks on Ernesto De Martino’sThe Land of Remorse in International Journal of Philosophy and Theology /2014 pp. 332, DOI: 10.1080/21692327.2014.998265

Sergio Fabio Berardini, in "PARADIGMI" 2/2013, pp. 35-50, DOI:10.3280/PARA2013-002004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche