Territorio, capitale sociale, competitività nel sistema pesca: un caso studio

Titolo Rivista: RIVISTA DI STUDI SULLA SOSTENIBILITA'
Autori/Curatori: Aquilina Olleia, Giuseppe Carrabas, Antonietta Telese
Anno di pubblicazione: 2013 Fascicolo: 1 Lingua: Italiano
Numero pagine: 10 P. 211-220 Dimensione file: 200 KB
DOI: 10.3280/RISS2013-001016
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

La "reputazione" di un territorio è elemento decisivo in ordine alla garanzia della qualità dei suoi prodotti e alla loro differenziazione, perché capace di renderli unici e difficilmente replicabili. L’identificazione del prodotto con il territorio può essere fortificata, e con essa la differenziazione del prodotto stesso, per mezzo di relazioni sinergiche che coinvolgano gli operatori del medesimo territorio. Puntare sul capitale sociale può costituire per il Sistema Pesca la strategia valida a superare l’apparente antitesi tra sostenibilità ambientale e sostenibilità economica. Rispetto al Sistema Pesca di uno specifico territorio, quale quello di Terracina in provincia di Latina, la disponibilità e l’accessibilità al capitale sociale è stata inferita mediante un focus group, vale a dire sulla base delle opinioni, espresse in merito a ciò, degli stessi imprenditori del settore ittico locale.

  1. Antonelli G., Bischi G. I., Viganò E. (2005) (a cura di). La sostenibilità del settore pesca. Modelli, politiche, esperienze in un’area del litorale romagnolo-marchigiano. Milano: FrancoAngeli.
  2. Bagnasco A. (2001). Teoria del capitale sociale e political economy comparata. In: Il capitale sociale. Istruzioni per l’uso. Bologna: il Mulino, pp. 77-103.
  3. Giardiello A. (1995) (a cura di). Prodotti agro-alimentari tipici della Campania. Università degli Studi di Napoli “Federico II”, Dipartimento di Economia e Politica Agraria.
  4. Lariccia M. (2012). Gli operatori del settore. In: Cataudella S. e Spagnolo M. (eds). Lo stato della pesca e dell’acquacoltura nei mari italiani. Ministero Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.
  5. OECD (2011). How’s Life?: Measuring well-being. OECD Publishing.
  6. Pizzorno A. (2001). Perché si paga il benzinaio. Per una teoria del capitale sociale. In: Il capitale sociale. Istruzioni per l’uso. Bologna: il Mulino, pp. 19-45.
  7. Trigilia C. (2001). Capitale sociale e sviluppo locale. In: Il capitale sociale. Istruzioni per l’uso. Bologna: il Mulino, pp. 105-131.

Aquilina Olleia, Giuseppe Carrabas, Antonietta Telese, Territorio, capitale sociale, competitività nel sistema pesca: un caso studio in "RIVISTA DI STUDI SULLA SOSTENIBILITA'" 1/2013, pp 211-220, DOI: 10.3280/RISS2013-001016