Clicca qui per scaricare

Il lavoro corporeo in psicoterapia della Gestalt: confronto tra modelli
Titolo Rivista: QUADERNI DI GESTALT 
Autori/Curatori: Salvatore Libranti, Stefano Crispino, Antonio Ferrara, Mariano Pizzimenti 
Anno di pubblicazione:  2013 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  11 P. 29-39 Dimensione file:  490 KB
DOI:  10.3280/GEST2013-001003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’intervista ai tre capiscuola, S. Crispino, A. Ferrara e M. Pizzimenti, offre la possibilità di comprendere, come tra le diverse scuole che esistono all’interno del panorama della psicoterapia della Gestalt si possano rilevare significative differenze, sia teoriche che metodologiche, nel lavoro sul corpo in psicoterapia. Muovendosi da uno sfondo condiviso del lavoro sulla concentrazione e dell’importanza dell’esperienza e del qui-ed-ora, i tre direttori espongono, anche attraverso interessanti esempi clinici, le declinazioni del loro pensiero, della metodologia di intervento e della didattica, proposti dai loro approcci.


Keywords: Corpo in psicoterapia della Gestalt, differenze, sfondo condiviso, concentrazione, esperienza, qui ed ora.

  1. Berne E. (1979). Ciao! … E Poi?. Milano: Bompiani.
  2. Ferrara A. (2009). Un esempio di Gestalt integrativa, e interviste: la pratica terapeutica come opportunità di lavoro su di sé. Un mini congresso sugli strumenti della psicoterapia. In: Naranjo C. Per una Gestalt viva. Roma: Astrolabio (ed. it. 2009).
  3. Ferrara A. (2011). Una Gestalt per i nostri tempi. In: Menditto M. (a cura di) Psicoterapia della Gestalt contemporanea. Milano: FrancoAngeli.
  4. Frank R. (2001). Il corpo consapevole. Un approccio somatico ed evolutivo alla psicoterapia. Milano: FrancoAngeli, 2005.
  5. Goulding M.M., Goulding R.L. (1983). Il cambiamento di vita con la terapia ridecisionale. Roma: Astrolabio.
  6. Kepner J. (1993). Body Process. Il lavoro con il corpo in psicoterapia. Milano: FrancoAngeli, 1997.
  7. Namkhai Norbu C. (1986). Dzog-chen. Lo stato di autoperfezione. Roma: Ubaldini Editore.
  8. Naranjo C. (1980). The Techniques of Gestalt Therapy. Highland, N.Y: The Gestalt Journal Press (trad. it.: Teoria e tecnica della Gestalt. Milano: Melusina, 1989).
  9. Perls F. (1942). Ego, Hunger and Aggression: a revision of Freud’s Theory and Method. London: G. Allen & Unwin, 1947; New York: Random Hause, 1969 (trad. it.: L’Io, la fame e l’aggressività. Milano: FrancoAngeli, 1995).
  10. Perls F., Hefferline R., Goodman P. (1951). Gestalt Therapy: Excitement and Growth in the Human Personality. New York: The Gestalt Journal Press (trad. it.: Terapia e pratica della terapia della Gestalt. Vitalità e accrescimento della personalità umana. Roma: Astrolabio, 1971; 1997).
  11. Reich W. (1994). Analisi del carattere. Milano: SugarCo.
  12. Spagnuolo Lobb M. (2005). Presentazione. In: Frank R. Il corpo consapevole. Un approccio somatico ed evolutivo alla psicoterapia. Milano: FrancoAngeli.
  13. Spagnuolo Lobb M. (2011). Il now-for-next in psicoterapia. La psicoterapia della Gestalt raccontata nella società post-moderna. Milano: FrancoAngeli.
  14. Stern D.N. (2004). The present moment in Psychotherapy and Everyday Life. New York: Norton (trad. it.: Il momento presente in psicoterapia e nella vita quotidiana. Milano: Raffaello Cortina, 2005).

Salvatore Libranti, Stefano Crispino, Antonio Ferrara, Mariano Pizzimenti, in "QUADERNI DI GESTALT" 1/2013, pp. 29-39, DOI:10.3280/GEST2013-001003

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche