Clicca qui per scaricare

Il Training Autogeno in psicoterapia della Gestalt. Rilassamento, consapevolezza, vitalità
Titolo Rivista: QUADERNI DI GESTALT 
Autori/Curatori: Teresa Borino 
Anno di pubblicazione:  2013 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  15 P. 109-123 Dimensione file:  1138 KB
DOI:  10.3280/GEST2013-001009
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il presente articolo propone una contestualizzazione dell’apprendimento e dell’utilizzo del TA entro la cornice teorico-metodologica della psicoterapia della Gestalt. Dimostra come questa "adozione" può dare benefici non solo sul versante dell’acquisizione di una maggiore consapevolezza corporea, e dunque di un rilassamento psico-fisico, ma anche a sostegno di un percorso di apertura di sé al cambiamento nel contatto organismo/ambiente, ai fini del cambiamento terapeutico. L’uso del TA è anche utile al terapeuta per tenere la propria capacità di sentire il proprio corpo in allenamento.


Keywords: Training Autogeno, psicoterapia della Gestalt, autogenia, spontaneità, autoregolazione, corpo

  1. Perls F. (1980). La terapia gestaltica. Parola per parola. Roma: Astrolabio.
  2. Perls F.S., Hefferline R.F., Goodman P. (1997). Teoria e pratica della Terapia della Gestalt. Vitalità e accrescimento nella personalità umana. Roma: Astrolabio.
  3. Crosa G. (1993). Presentazione dell’opera di J.H. Schultz. In: Schultz J.H. Il training autogeno. Voll. 1-2, XI-XVI. Milano: Feltrinelli Damasio A. (2000). Emozione e coscienza. Milano: Adelphi.
  4. Have de Labije J. (2008). Quando l’ansia del paziente è in primo piano. In: Psyche Nuova. Padova: Cisspat.
  5. Hoffmann B. H. (1980). Manuale di Training autogeno. Roma: Astrolabio.
  6. Kepner J.I. (1997). Body Process. Il lavoro con il corpo in psicoterapia. Milano: FrancoAngeli.
  7. Onfray M. (2006). Teoria del corpo amoroso. Roma: Fazi Editore.
  8. Peresson L.(1990). Psicoterapia autogena. Padova: Cisspat.
  9. Perls F. (1995). L’Io, la fame, l’aggressività. Milano: FrancoAngeli.
  10. Salonia G. (2008). La Gestalt Therapy e il lavoro sul corpo. Per una rilettura del fitness. In: Vero S. Il corpo disabitato. Semiologia, fenomenologia e psicopatologia del fitness. Milano: FrancoAngeli.
  11. Schultz J.H. (1993). Il Training autogeno. Voll. 1 e 2. Milano: Feltrinelli.
  12. Schultz J.H. (2001). Psicoterapia bionomica. Un esperimento fondamentale. Milano: Masson.
  13. Selye H. (1957). Stress. Torino: Einaudi.
  14. Spagnuolo Lobb M. (2011a). Il now-for-next in psicoterapia. La psicoterapia della Gestalt raccontata nella società post-moderna. Milano: FrancoAngeli.
  15. Spagnuolo Lobb M. (2011b). Il now-for-next tra neuroscienze e psicoterapia della Gestalt. Dialogo tra Vittorio Gallese e Margherita Spagnuolo Lobb. Quaderni di Gestalt, XXIV, 2: 11-26., 10.3280/GEST2011-002002DOI: 10.3280/GEST2011-002002



  1. Silvia Alaimo, La spiritualità incarnata in psicoterapia della Gestalt in QUADERNI DI GESTALT 1/2018 pp. 59, DOI: 10.3280/GEST2018-001005

Teresa Borino, in "QUADERNI DI GESTALT" 1/2013, pp. 109-123, DOI:10.3280/GEST2013-001009

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche