Clicca qui per scaricare

Ascesa e declino della pianificazione strategica nelle amministrazioni pubbliche?
Titolo Rivista: RIVISTA TRIMESTRALE DI SCIENZA DELL’AMMINISTRAZIONE 
Autori/Curatori: Sauro Angeletti 
Anno di pubblicazione:  2013 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  18 P. 37-54 Dimensione file:  492 KB
DOI:  10.3280/SA2013-003003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


La pianificazione strategica nelle amministrazioni pubbliche sembra aver prodotto, in questi anni, pochi risultati. Minuziosamente normata e rigidamente formalizzata, ha perseguito ostinatamente l’obiettivo della standardizzazione, inducendo, tra le altre cose, l’illusione di poter conseguire risultati per il solo fatto di "averli scritti sulla carta". In particolare, la pianificazione strategica, operando una artificiale semplificazione della realtà, ha sostanzialmente mancato l’obiettivo della formulazione di una strategia di cambiamento, l’unico risultato veramente atteso dalle amministrazioni. Secondo l’autore, perché la pianificazione strategica torni ad essere incisiva è necessaria una sostanziale semplificazione del sistema dei controlli interni: l’eccessiva rigidità, associata alla bassa efficacia, ha infatti determinato la diffusa percezione di una sostanziale inutilità dei processi decisionali di rilevanza strategica, cui è necessario porre rimedio.


Keywords: Pianificazione, strategia, innovazione

  1. Angeletti S. (2004). Il patrimonio intellettuale delle amministrazioni pubbliche. Profili di analisi e di gestione. Roma: Aracne.
  2. Angeletti S. e Abbatino G. (2013). Gestire e valutare le risorse intangibili delle amministrazioni pubbliche. Rimini: Maggioli
  3. Borgonovi E. (2000). Principi e sistemi aziendali per le amministrazioni pubbliche. Milano: Egea.
  4. Butera F. e Dente B., a cura di (2009). Change management nelle pubbliche amministrazioni: una proposta. Milano: Franco Angeli.
  5. Cepiku D., Bonomi A. e Corvo L. (2011). Il management strategico nei miniseri italiani: risultati di un’analisi cluster longitudinale, testo disponibile al sito: http://www.civit.it.Commissione per la Valutazione la Trasparenza e l’Integrità delle Amministrazioni Pubbliche (2010a). Delibera n. 112/2010 – Struttura e modalità di redazione del Piano della performance (articolo 10, comma 1, lettera a). del decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150). Roma.
  6. Commissione per la Valutazione la Trasparenza e l’Integrità delle Amministrazioni Pubbliche (2010b). Delibera n. 89/2010 – Indirizzi in materia di parametri e modelli di riferimento del Sistema di misurazione e valutazione delle performance (articoli 13, comma 6, lett. d) e 30, del decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150, Roma.
  7. Commissione per la Valutazione la Trasparenza e l’Integrità delle Amministrazioni Pubbliche (2011). Analisi dei sistemi di misurazione e valutazione della performance, Roma.
  8. Commissione per la Valutazione la Trasparenza e l’Integrità delle Amministrazioni Pubbliche (2012a). Delibera n. 1/2012 – Linee guida relative al miglioramento dei sistemi di misurazione e valutazione della performance e dei Piani della performance, Roma.
  9. Commissione per la Valutazione la Trasparenza e l’Integrità delle Amministrazioni Pubbliche (2012b). Rapporto generale sull’avvio del ciclo di gestione della performance 2012, Roma.
  10. Commissione per la Valutazione la Trasparenza e l’Integrità delle Amministrazioni Pubbliche (2013). Delibera n. 6/2013 – Linee guida relative al ciclo di gestione della performance per l’annualità 2013, Roma.
  11. Corte dei Conti (2010). Esiti dell’indagine su “Il funzionamento dei servizi di controllo interno istituiti nell’ambito degli uffici di diretta collaborazione dei Ministri nel biennio 2008-2009”, Roma.
  12. Corte dei Conti (2012). Indagine sulla riorganizzazione dei controlli interni ai sensi del d.lgs. n. 150/2009: ritardi applicativi e difficoltà operative, Roma.
  13. Donna G. (2010). La pianificazione strategica nell’ambito pubblico, Impresa Progetto, Electronic Journal of Management, 2: 1-15.
  14. Grant R.M. (1999). L’analisi strategica per le decisioni aziendali. Bologna: il Mulino.
  15. Hinna L. e Marcantoni M. (2012). La riforma obliqua. Roma: Donzelli.
  16. Mintzberg H. (1996). Ascesa e declino della pianificazione strategica. Torino: Isedi.
  17. Natalini A. (2006). Il tempo delle riforme amministrative. Bologna: il Mulino.
  18. Pennarola F., a cura di (2006). Innovazione e tecnologie informatiche. Milano: Il Sole 24 Ore.
  19. Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Funzione Pubblica (2003). Persone al lavoro. Soveria Mannelli: Rubbettino.
  20. Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Funzione Pubblica (2006a). Misurare per decidere. Soveria Mannelli: Rubbettino.
  21. Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Funzione Pubblica (2006b). La pianificazione strategica per lo sviluppo dei territori. Soveria Mannelli: Rubbettino.
  22. Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Funzione Pubblica (2007). Definire le politiche e misurare i risultati. Soveria Mannelli: Rubbettino.
  23. Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione (2009). Direttiva n. 8/2009 – Direttiva del ministro per la pubblica amministrazione e l’innovazione per la riduzione dei siti web delle pubbliche amministra zioni e per il miglioramento della qualità dei servizi e delle informazioni on line al cittadino, Roma.
  24. Rebora G., a cura di (2007). La crisi dei controlli interni. Milano: Pearson Education.
  25. Ruffini R. (2010). L’evoluzione dei sistemi di controllo interno nella pubblica amministrazione. Milano: Franco Angeli.
  26. Rullani E. (2006). Economia della conoscenza. Roma: Carocci.
  27. Varanini F. (2010). Contro il management. Milano: Guerini e Associati.
  28. Valotti G. (2009). Fannulloni si diventa. Milano: Egea.

Sauro Angeletti, in "RIVISTA TRIMESTRALE DI SCIENZA DELL’AMMINISTRAZIONE" 3/2013, pp. 37-54, DOI:10.3280/SA2013-003003

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche