Clicca qui per scaricare

La "crisi" al tempo della crisi. Soggetti, strutture, istituzioni
Titolo Rivista: RIVISTA TRIMESTRALE DI SCIENZA DELL’AMMINISTRAZIONE 
Autori/Curatori: Emanuela Ferreri 
Anno di pubblicazione:  2013 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  11 P. 129-139 Dimensione file:  450 KB
DOI:  10.3280/SA2013-003009
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’obiettivo del testo è quello di mettere in relazione "società" e "crisi" come rappresentazione una dell’altra, illustrando una prospettiva socio-antropologica. Oggi più che mai, il termine "crisi" vale per indicare lo stato del legame tra le condizioni della disuguaglianza sociale e le condizioni della differenza culturale. Generazione (classi d’età), genere (sesso) e identità culturale (etnicità, nazionalità, minoranza e maggioranza), vengono lette quali le variabili importanti all’interno della crisi globale delle società. L’intento della riflessione mira ad enucleare un fattore di rischio: il diffondersi di un discorso generalizzato che responsabilizza le soggettività culturali e deresponsabilizza i sistemi istituzionalizzati della società.


Keywords: Società globale, disuguaglianza sociale, differenza culturale

  1. Bhabha H.K. (2001). I luoghi della cultura. Roma: Meltemi.
  2. Balandier G. (1977). Società e dissenso. Bari: Dedalo.
  3. Boni S. (2011). Culture e poteri. Milano: Elèuthera.
  4. Corrao F., a cura di (2011). Le rivoluzioni arabe. La transizione mediterranea. Milano: Mondadori.
  5. Dumont L. (2004). Homo hierarchicus. Il sistema delle caste e le sue implicazioni. Milano: Adelphi.
  6. Dumont L. (1993). Saggi sull’individualismo. Milano: Adelphi.
  7. Epstain A. (1983). L’identità etnica. Tre studi sull’etnicità. Torino: Leoscher.
  8. Ferreri E. (2011). Identity and Diversity Today. In: Palmeri P., ed., Understanding Diversity in Development Processes. International Course on Applied Anthropology. Roma: Nuova Cultura.
  9. Gellner E. (1992). Causa e significato nelle scienze sociali. Milano: Mursia.
  10. Graeber D. (2007).Critica della democrazia occidentale. Milano: Eléuthera.
  11. Hall S. e Eco U. (2006). Il ruolo degli intellettuali è quello di creare delle crisi. In: Leghissa G., ed., Stuart Hall. Politiche del Quotidiano. Culture, identità e senso comune. Milano: Il Saggiatore, pp. 111-118 (ed orig.: Umberto Eco and Stuart Hall: In conversation. “The role of the intellectuals is to produce crisis”. The Listener, 16 May, 1985, pp. 14-16).
  12. Héritier F. (2004). Dissolvere la gerarchia. Maschile/Femminile II. Milano: R. Cortina.
  13. Parkin R. (2009). Louis Dumont and Hierarchical Opposition. Oxford: Berghahn Books.
  14. Pirri A., a cura di (2011). Libeccio d’Oltremare. Roma: Ediesse.
  15. Solinas P.G., a cura di (2005). La dipendenza. Antropologia delle relazioni di dominio. Lecce: ARGO.

Emanuela Ferreri, in "RIVISTA TRIMESTRALE DI SCIENZA DELL’AMMINISTRAZIONE" 3/2013, pp. 129-139, DOI:10.3280/SA2013-003009

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche