Clicca qui per scaricare

Dibattiti
Titolo Rivista: PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE 
Autori/Curatori: Pietro Pellegrini, Euro Pozzi 
Anno di pubblicazione:  2013 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  16 P. 657-672 Dimensione file:  107 KB
DOI:  10.3280/PU2013-004005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


In due diversi interventi, Pietro Pellegrini ed Euro Pozzi, psichiatri del Servizio Sanitario pubblico, discutono le "Raccomandazioni per la prevenzione delle condotte suicidarie" che da qualche anno sono state emanate anche in Italia, ultime quelle della Regione Emilia- Romagna nel 2012. La prevenzione del suicidio è più complessa. Già Émile Durhkeim nel 1897 sosteneva che il suicidio non è riducibile solo alla patologia ma alla qualità del "legame sociale", per cui si configura come "fatto sociale". Il rapporto tra suicidio e disturbo mentale è visto anche alla luce della semplificazione della psicopatologia dovuta ai DSM, al divario tra prevedibilità teorica e reale e tra prescrizioni e operatività dei servizi. Non si tratta solo di una questione psichiatrica, e il sistema sanitario non può supplire a competenze di altri sistemi sociali (lavorativi, economici, ecc.). La prevenzione del suicido non va delegata solo ai sanitari, anche per evitare gli effetti di una "psichiatria difensiva".


Keywords: Suicidio, linee guida, fatto sociale, responsabilità, eventi sentinella

  1. Angell M. (2011). The epidemic of mental illness: Why? The New York Review of Books, 58, 11 (23 giugno): 20-22; The illusions of psychiatry. The New York Review of Books, 58, 12 (14 luglio): 20-22 (trad. it. di entrambi gli articoli: L’epidemia di malattie mentali e le illusioni della psichiatria. Psicoterapia e Scienze Umane, 2012, XLVI, 2: 263-282., 10.3280/PU2012-002008DOI: 10.3280/PU2012-002008
  2. Angelozzi A., Bassi M., Cappellari L., Favaretto G., Ferrannini L., Fioritti A., Munizza C., Peloso P., Perozziello F., Pirfo E., Rossi I., Scapati F. & Zuccolin M. (2005). Documento sullo stato e sulle prospettive della psichiatria italiana. Psicoterapia e Scienze Umane, XXXIX, 3: 293-306.
  3. APA (American Psychiatric Association) (2003). Practice Guideline for the Assessment and Treatment of Patients with Suicidal Behaviors. Washington, D.C.: APA. Internet: http://www.renepca.com/docs1/pg_suicidalbehaviors.pdf.
  4. Camus A. (1942). Le mythe de Sisyphe. Paris: Gallimard (trad. it.: Il mito di Sisifo. Milano: Bompiani, 1947).
  5. Canegalli F. (2006). Sullo stato e sulle prospettive della psichiatria italiana. Psicoterapia e Scienze Umane, XL, 1: 97-98.
  6. Cardinali A. (2007). Sullo stato e sulle prospettive della psichiatria italiana. Psicoterapia e Scienze Umane, XLI, 3: 381-384.
  7. Cardinali A. (2011). Una psichiatria “inutile”. Psicoterapia e Scienze Umane, XLV, 4: 551-558., 10.3280/PU2011-004011DOI: 10.3280/PU2011-004011
  8. Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, Istituto Superiore di Studi Penitenziari (ISSP) (2011). La prevenzione dei suicidi in carcere. Contributi per la conoscenza del fenomeno. Quaderni ISSP, 8 (dicembre). Internet: http://www.giustizia.it/resources/cms/documents/La_prevenzione_dei_suicidi_in_carcere.pdf.
  9. Durkheim É. (1897). Le Suicide. Étude de sociologie. Paris: PUF (trad. it.: Il suicidio. Torino: UTET, 1969; Milano: Rizzoli, 1987).
  10. Galli P. F. (2005). Appunti sulla leadership nella psichiatria italiana. Psicoterapia e Scienze Umane, XXXIX, 3: 307-311.
  11. Galli P.F. (2006). L’aziendalizzazione nei Dipartimenti di Salute Mentale. Psicoterapia e Scienze Umane, XL, 1: 87-94.
  12. Gallino L. (1983). Dizionario di Sociologia. Torino: UTET.
  13. ISTAT (Istituto Nazionale di Statistica) (2012). I suicidi in Italia: tendenze e confronti, come usare le statistiche. Nota Informativa ISTAT, 8 agosto 2012. Internet: http://www.istat.it/it/files/2012/08/nota-informativa-SUICIDI.pdf.
  14. Messina G. (2006). Sullo stato e sulle prospettive della psichiatria italiana. Psicoterapia e Scienze Umane, 2006, XL, 1: 95-97.
  15. Migone P. (2005). Farmaci antidepressivi nella pratica psichiatrica: efficacia reale. Psicoterapia e Scienze Umane, XXXIX, 3: 312-322. Una versione del 2009 su Internet: http://www.psychomedia.it/pm/modther/probpsiter/ruoloter/rt112-09.htm.
  16. Ministero della Salute, Dipartimento della Qualità, Ufficio III (2008). Prevenzione del suicidio di paziente in ospedale. Raccomandazione n. 4, Marzo 2008. Internet: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_592_allegato.pdf.
  17. Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, Dipartimento della Qualità, Ufficio III (2009). Protocollo per il Monitoraggio degli Eventi Sentinella. Internet: http://www.salute.gov.it/imgs/c_17_pubblicazioni_1783_allegato.pdf.
  18. NZGG (New Zealand Guidelines Group) (2003). The Assessment and Management of People at Risk of Suicide. Wellington (NZ): Ministry of Health. Internet: http://www.health.govt.nz/publication/assessment-and-management-people-risk-suicide.
  19. Pellegrini P. (2006a). Sullo stato e sulle prospettive della psichiatria italiana. Psicoterapia e Scienze Umane, XL, 2: 221-224.
  20. Pellegrini P. (2006b). Sullo stato e sulle prospettive della psichiatria italiana. Psicoterapia e Scienze Umane, XL, 4: 797-800.
  21. Pellegrini P. (2008). Sulla responsabilità in psichiatria. Psicoterapia e Scienze Umane, XLII, 3: 295-300.
  22. Pellegrini P. (2009). Riflessioni sull’identità degli operatori in psichiatria. Psicoterapia e Scienze Umane, XLIII, 4: 545-558., 10.3280/PU2009-004006DOI: 10.3280/PU2009-004006
  23. Pellegrini P. (2010). Ancora sulla responsabilità in psichiatria. Psicoterapia e Scienze Umane, XLIV, 2: 207-228., 10.3280/PU2010-002005DOI: 10.3280/PU2010-002005
  24. Pellegrini P. (2013). Alcune riflessioni sulle “Raccomandazioni per la prevenzione delle condotte suicidarie”. Psicoterapia e Scienze Umane, XLVII, 4: 658-662.
  25. Pozzi E. (2008). Responsabilità in psichiatria: una nota. Psicoterapia e Scienze Umane, XLII, 2: 219-223.
  26. Regione Emilia-Romagna, Servizio Salute Mentale, Dipendenze Patologiche Salute, nelle Carceri, a cura di (2012a). Raccomandazioni per la prevenzione delle condotte suicidarie in ospedale. Bologna: Regione Emilia-Romagna. Internet: http://www.saluter.it/documentazione/leggi/regionali/lineeguida/raccomandazioni_prevenzion_suicidi_ospedale.pdf/view?searchterm=suicidio.
  27. Regione Emilia-Romagna, Servizio SaluteMentale, Dipendenze Patologiche, Salute nelle Carceri, a cura di (2012b). Raccomandazioni per la prevenzione delle condotte suicidarie nel territorio (a cura di C. Ravani, M. Ferri, G. Garaffoni, M. Martinelli, F. Marzullo, A. Mosca, G. Nappi, A. Saponaro, S. Sforza, S. Ventura, E. Verdini & M. Vescovi). Bologna: Regione Emilia-Romagna. Internet: http://www.saluter.it/documentazione/leggi/regionali/lineeguida/raccomandazioni_prevenzione_suicidi_territorio.pdf.
  28. Romano P. (2006). Sullo stato e sulle prospettive della psichiatria italiana. Psicoterapia e Scienze Umane, XL, 4: 795-797.
  29. Spitzer R.L. & Frances A. (2011). Guerre psicologiche: critiche alla preparazione del DSM-5. Psicoterapia e Scienze Umane, XLV, 2: 247-262., 10.3280/PU2011-002007DOI: 10.3280/PU2011-002007
  30. Venturini E. (2009). Prendersi cura della cura. Psicoterapia e Scienze Umane, XLIII, 3: 381-398., 10.3280/PU2009-003006DOI: 10.3280/PU2009-003006
  31. Viano C.A. (2013). Eutanasia e suicidio. In: “Questione di vita e di morte”. MicroMega, 4: 61-75.



  1. Andrea Angelozzi, Riflessioni sulla direzione di un dipartimento di salute mentale in PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE 2/2014 pp. 267, DOI: 10.3280/PU2014-002004
  2. Pietro Pellegrini, Considerazioni sulle prospettive della salute mentale in Italia: appunti di lavoro in PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE 3/2014 pp. 493, DOI: 10.3280/PU2014-003008

Pietro Pellegrini, Euro Pozzi, in "PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE" 4/2013, pp. 657-672, DOI:10.3280/PU2013-004005

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche