Click here to download

Economic Actors and Local Institutions in Activities in Support of the Automotive Sector in Southern Italy
Journal Title: QA Rivista dell’Associazione Rossi-Doria 
Author/s: Davide Bubbico 
Year:  2013 Issue: Language: Italian 
Pages:  35 Pg. 43-77 FullText PDF:  451 KB
DOI:  10.3280/QU2013-004002
(DOI is like a bar code for intellectual property: to have more infomation:  clicca qui   and here 


Recent years have seen support initiatives promoted by entities both public and private, such as regional development agencies, chambers of commerce, industry associations, etc., in all the regions that have significant industrial hubs linked to the automotive industry, mainly in connection with the production of the Fiat group. The paper offers a descriptive outline of the main activities promoted in this regard in Southern Italy, highlighting the positive aspects as well as the evident shortcomings, such as the lack of any coordination. EconLit Classification: L500, L600, Z130
Keywords: Policies regional development, Automotive, Industrial policy

  1. Acea (2011), Acea Economic Report. Full Year 2010, Brussels.
  2. Amin A. (1982), «La ristrutturazione della Fiat e il decentramento produttivo nel
  3. Mezzogiorno», Archivio di studi Urbani e Regionali, 13, pp. 47-88.
  4. Arti (Agenzia regionale per la tecnologia e l’innovazione) (2007), Il distretto pugliese della meccatronica Medis, Bari.
  5. Bacchiocchi E., Florio M., Giunta A. (2012), «Internationalisation and the Agglomeration Effect in the Global Value Chain: the Case of Italian automotive Suppliers», International Journal of Technological Learning Innovation and Development, 5, 3, pp. 267-290.
  6. Balcet G., Enrietti A. (1998), «Global and Regional Strategies in the European Car Industry: the Case of Italian Direct Investments in Poland», Journal of Transnational Management Development, 3, 3-4, pp. 197-230.
  7. Bardi A. (2005), «La filiera automobilistica in Emilia-Romagna tra evoluzione e tradizione», in Bardi A., Bertini S. (a cura di), Dinamiche territoriali e nuova industria. Dai distretti alle filiere, Maggioli, Bologna.
  8. Bentivogli C., Quintiliani F., Sabbatini D. (2013), Le reti di impresa, Questioni di economia e finanza (Occasional Papers), Banca d’Italia, Roma, n. 152.
  9. Berta G. (2011), Fiat-Chrysler e la deriva dell’Italia industriale, il Mulino, Bologna.
  10. Bronzini R., Cannari L., Staderini A. (a cura di) (2013), L’industria meridionale e la crisi, mimeo, Banca d’Italia, Napoli.
  11. Bubbico D. (2002), L’indotto auto della Fiat-Sata di Melfi. Un’analisi delle produzioni e dell’occupazione, Edizioni Meta, Roma.
  12. Bubbico D. (a cura di) (2003), Fiat e indotto auto nel Mezzogiorno. II° rapporto sull’indotto auto della Fiat-Sata di Melfi e degli stabilimenti Fiat di Campania e Molise, Edizioni Meta, Roma.
  13. Bubbico D. (2007), «Quale filiera dell’automotive nel Mezzogiorno?», Rivista Economica del Mezzogiorno, 3-4, XXI, pp. 815-856,, DOI: 10.1432/26358
  14. Bubbico D. (2008), L’industria dell’auto e della componentistica auto in Basilicata e il prossimo Piano Industriale di FIAT Auto: le iniziative a sostegno del settore automotive in Basilicata, Fiom Cgil Basilicata, Potenza.
  15. Bubbico D., Pirone F. (2006), Fiat e industria metalmeccanica in Basilicata: occupazione, imprese e sviluppo territoriale. III° rapporto sull’indotto auto della Fiat Sata di Melfi, Edizioni Meta, Roma.
  16. Bubbico D., Pirone F. (2011), Fabbrica Italia Pomigliano e l’indotto campano di primo livello. Dalle forniture per i modelli Alfa a quelle per Fiat Nuova Panda, Fiom Cgil Campania, Napoli.
  17. Cafaggi F. (a cura di) (2009), Il contratto di rete, il Mulino, Bologna.
  18. Camera di commercio di Torino, Step Ricerche, Osservatorio della filiera autoveicolare italiana (2011), L’industria mondiale dell’auto torna a crescere, Rapporto annuale, Torino. Camera di commercio di Torino, Step Ricerche, Osservatorio della filiera
  19. autoveicolare italiana (2012), L’industria mondiale dell’auto in bilico fra crescita e frenata. Le imprese della filiera italiana alla prova della crisi, Rapporto annuale, Torino.
  20. Castelli C., Florio M., Giunta A. (2011), «How to Cope with the Global Value Chain: Lessons From Italian automotive Suppliers», International Journal automotive Technology and Management, 11, 3, pp. 236-253.
  21. Ceccotti E. (2011), Quali politiche industriali per il mercato dell’automotive. Analisi e proposte del Partito Democratico, Ediesse, Roma.
  22. Confindustria Mezzogiorno (2011), Proposte per una rete d’imprese per il settore automotive, Quaderno, 79.
  23. Domaoski B., Gwosdz K. (2009), «Toward a More Embedded Production System? automotive Supply Networks and Localized Capabilities in Poland», Growth and Change, 40, 3, pp. 452-448.
  24. Enrietti A. (2004), «Fiat Auto Poland and its Supplier», in Faust M., Voskamp U., Wittke V. (ed.), European Industrial Restructuring in a Global Economy: Fragmentation and Relocation of Value Chains, SOFI, Göttinge, pp. 157-180.
  25. Enrietti A. (2008), «L’industria dell’auto fra crisi e trasformazione», in Berta G. (a cura di), La questione settentrionale. Economia e società in trasformazione, Feltrinelli, Milano, pp. 273-322.
  26. Enrietti A., Lanzetti R. (2002), «Il ruolo della componentistica nella crisi» FIAT, Economia e Politica Industriale, 116, pp. 117-129,, DOI: 10.1400/64299
  27. Enrietti A., Lanzetti R. (2003), «La crisi Fiat Auto e la politica industriale locale: il caso del Piemonte», Stato e Mercato, 68, pp. 241-264,, DOI: 10.1425/9553
  28. Eurispes Marche, Eurispes Abruzzo, AdVisia (2006), Analisi dei settori trainanti dell’economia della Provincia di Chieti. Provincia di Chieti.
  29. Federlazio (2002), Indagine sulle ripercussioni della crisi Fiat sull’indotto del Lazio. Roma.
  30. Fiat (2011), Bilancio di sostenibilità. Anno 2010, Torino.
  31. Fiat (2012), Bilancio di sostenibilità. Anno 2011, Torino.
  32. Fiorito G. (2009), «La crisi del settore automobilistico e le misure di sostegno nei paesi industrializzati», Economia e Politica Industriale, 1, pp. 171-180,, DOI: 10.3280/POLI2009-001012
  33. Florio M., Giunta A. (2011), Le relazioni pericolose: i fornitori torinesi e la Fiat, testo disponibile al sito http: //www.nelmerito.com..
  34. Formez (1994), L’insediamento della Fiat a Melfi e la valutazione delle risorse endogene. Formez, Roma.
  35. Giannola A., Petraglia C. (2007), «Politiche dell’offerta e programmazione dello sviluppo. Il dualismo dimenticato», Rivista Economica del Mezzogiorno, 1, XXI, pp. 13-42,, DOI: 10.1432/24517
  36. Giunta A., Nifo A., Scalera D. (2012), «Subcontracting in Italian Industry. Labour Division, Firm Growth and the North-South Divide», Regional Studies, 46, 8, pp. 1067-1083.
  37. Ires Piemonte (2010), Ricerca sulla Pmi piemontesi del settore automobilistico. Torino.
  38. Pirone F. (2010), «Grande Impresa e sviluppo territoriale: il caso della Campania», Sociologia del Lavoro, 118, pp. 183-195,, DOI: 10.3280/SL2010-118013
  39. Pirone F., Morsa G. (2010), A motori spenti. Rapporto sulla F.M.A. e l’industria dell’Auto in Provincia di Avellino. Fiom Cgil Avellino.
  40. Pirone F., Zirpoli F. (2011), «Strategie di sviluppo prodotto, competenze per l’innovazione e la posta in gioco della scelta di localizzazione dell’headquarter Fiat-Chrysler», Economia & Lavoro, 2, XLV, pp. 91-106,, DOI: 10.7384/70932
  41. Prota F. (2013), «Il sistema della meccatronica in Puglia: trasformazioni recenti e prospettive di sviluppo», QA-Rivista dell’Associazione Rossi-Doria, 1, pp. 117-143,, DOI: 10.3280/QU2013-001005
  42. Provincia di Torino, Istituto per il lavoro (2002), Il futuro della catena di subfornitura automobilistica torinese nello scenario internazionale. Provincia di Torino, Torino.
  43. Scartezzini R. (1978), La piccola e media industria nell’area di insediamento dell’Alfa Sud. Camera di commercio di Napoli, Napoli.
  44. Srm (2012), Un Sud che innova e produce. I settori automotive e aeronautico, Giannini Editore, Napoli.
  45. Svimez (1993), La Fiat a Melfi: l’industrializzazione del Mezzogiorno, il Mulino, Bologna.
  46. Tess (2006), Progetti per un nuovo sviluppo in Campania, Napoli.
  47. Trigilia C. (1992), Sviluppo senza autonomia, il Mulino, Bologna.
  48. Viesti G., Prota F. (2004), Le politiche regionali dell’Unione Europea, il Mulino, Bologna.
  49. Viesti G. (2006), «Le politiche di sviluppo territoriale come politiche per la competitività», Sociologia del Lavoro, 101, pp. 39-46,, DOI: 10.1400/68489
  50. Volpato G. (2011), Fiat Group Automobile. Le nuove sfide, il Mulino, Bologna.
  51. Zazzero A. (a cura di) (2011), Reti di imprese e territorio. Tra vincoli e nuove opportunità dopo la crisi, il Mulino, Bologna.
  52. Zirpoli F. (2010), Organizzare l’innovazione. Strategie di esternalizzazione e processi di apprendimento in Fiat Auto, il Mulino, Bologna.

Davide Bubbico, Economic Actors and Local Institutions in Activities in Support of the Automotive Sector in Southern Italy in "QA Rivista dell’Associazione Rossi-Doria" 4/2013, pp. 43-77, DOI:10.3280/QU2013-004002

   

FrancoAngeli is a member of Publishers International Linking Association a not for profit orgasnization wich runs the CrossRef service, enabing links to and from online scholarly content