Clicca qui per scaricare

Gli avvocati e i paradossi della regolazione delle professioni: un esercizio autoriflessivo
Titolo Rivista: SOCIOLOGIA DEL LAVORO  
Autori/Curatori: Andrea Bellini 
Anno di pubblicazione:  2014 Fascicolo: 135 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  18 P. 91-108 Dimensione file:  153 KB
DOI:  10.3280/SL2014-135006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’articolo illustra i primi risultati di una ricerca sugli avvocati di Firenze. Attraverso un’analisi di focus group con i rappresentanti delle associazioni forensi attive sul territorio, l’autore sviluppa una riflessione sul mutamento del profilo sociale dell’avvocatura. Contestualmente, analizza i problemi di funzionamento dei meccanismi di controllo dell’accesso alla professione e del mercato del lavoro professionale e il ruolo giocato dai principali attori della regolazione.


Keywords: Professioni, professionalismo, avvocati, mercati del lavoro professionali, comunità professionale, associazioni professionali

  1. Abbott A. (1988). The System of Professions. An Essay on the Division of Expert Labor. Chicago: University of Chicago Press.
  2. Abel R.L. (1985). Comparative Sociology of Legal Professions: An Exploratory Essay. American Bar Foundation Research Journal, 10: 1-79., 10.1111/j.1747-4469.1985.tb00496.xDOI: 10.1111/j.1747-4469.1985.tb00496.x
  3. Brint S. (1994). In an Age of Experts: The Changing Role of Professionals in Politics and Public Life. Princeton: Princeton University Press.
  4. Calamandrei P. (1921). Troppi avvocati! Firenze: La Voce.
  5. Carmignani A., Giacomelli S. (2010). Too Many Lawyers? Litigation in Italian Civil Courts. Bank of Italy Working Papers, 745.
  6. Cepej (2012). European Judicial Systems: Edition 2012 (2010 data). Efficiency and Quality of Justice. Strasbourg: Council of Europe Publishing.
  7. Consorzio Aaster (2009). Il penalista giusto. Fare professione nella metropoli e nella società che cambia. Milano.
  8. Consorzio Aaster (2011). Vecchie e nuove professioni a Milano: monadi, corporazioni o terzo stato in cerca di rappresentanza? Milano.
  9. Dinovitzer R. (2011). The Financial Rewards of Elite Status in the Legal
  10. Profession. Law and Social Inquiry, 36, 4: 971-998., 10.1111/j.1747-4469.2011.01258.xDOI: 10.1111/j.1747-4469.2011.01258.x
  11. Festi D., Malatesta M. (2011). Il discorso pubblico sulle professioni. il Mulino, 60: 788-795., 10.1402/35388DOI: 10.1402/35388
  12. Forsyth P.B., Danisiewicz T.J. (1985). Toward a Theory of Professionalization. Work and Occupations, 2: 59-76., 10.1177/0730888485012001004DOI: 10.1177/0730888485012001004
  13. Francis A. (2011). At the Edge of Law: Emergent and Divergent Models of Legal Professionalism. Aldershot: Ashgate.
  14. Freedman M. (1976). Labor Markets: Segments and Shelters. Montclair: Allanheld, Osmun.
  15. Freidson E. (1983). The Reorganization of the Professions by Regulation. Law and Human Behavior, 7, 2/3: 279-290., 10.1007/BF01044529DOI: 10.1007/BF01044529
  16. Freidson E. (1986). Professional Powers: A Study of the Institutionalization of Formal Knowledge. Chicago: University of Chicago Press.
  17. Freidson E. (2001). Professionalismo: la terza logica. Bari: Dedalo, 2002.
  18. Giovannini P. (1969). La professione d’avvocato in una fase di transizione. Sociologia, 3, 3: 209-286.
  19. Goode W.J. (1957). Community Within a Community: The Professions. American Sociological Review, 22: 194-200. Marchesi D. (2003). Litiganti, avvocati e magistrati: diritto ed economia del processo civile. Bologna: il Mulino.
  20. Mills C.W. (1951). Colletti bianchi: la classe media americana. Torino: Einaudi, 1966.
  21. Parkin F. (1982). Max Weber. Bologna: il Mulino, 1984.
  22. Powell W.W., DiMaggio P.J. (1991). La gabbia di ferro rivisitata. Isomorfismo istituzionale e razionalità collettiva nei campi organizzativi. In: Idd., a cura di, Il neo-istituzionalismo nell’analisi organizzativa. Torino: Edizioni di Comunità, 2000.
  23. Prandstraller G.P. (1967). Gli avvocati italiani: inchiesta sociologica. Milano: Edizioni di Comunità.
  24. Sarfatti Larson M. (1977). The Rise of Professionalism: A Sociological Analysis. Berkeley: University of California Press.
  25. Sarfatti Larson M. (2002). Prefazione all’edizione italiana. In: Freidson E., Professionalismo: la terza logica. Bari: Dedalo.
  26. Speranza L. (1991). Sociologia e political economy delle professioni. Stato e mercato, 33: 477-501.
  27. Speranza L. (1992). Professioni, potere ed autorità: sei tesi sullo sviluppo del professionalismo. Rassegna italiana di sociologia, 33, 1: 61-92.
  28. Speranza L. (2004). Identità professionali e status: un rapporto stretto? In: Id., a cura di, Professioni e status. Avvocati, ingegneri e medici in Calabria. Soveria Mannelli: Rubbettino.
  29. Tousijn W. (1987), Tra Stato e mercato: le libere professioni in Italia in una prospettiva storico-evolutiva. In: Id., a cura di, Le libere professioni in Italia. Bologna: il Mulino.

Andrea Bellini, in "SOCIOLOGIA DEL LAVORO " 135/2014, pp. 91-108, DOI:10.3280/SL2014-135006

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche