Clicca qui per scaricare

Pratica analitica e internet: continuità e trasformazione
Titolo Rivista: STUDI JUNGHIANI 
Autori/Curatori: Davide Favero 
Anno di pubblicazione:  2014 Fascicolo: 39 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  13 P. 47-59 Dimensione file:  54 KB
DOI:  10.3280/JUN2014-039004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


La coppia di opposti rappresentata da "trasformazione" e "continuità" all’interno della pratica analitica e le loro vicende sotto l’effetto dello Zeitgeist costituiscono il principale focus narrativo del presente lavoro. La rapida espansione su scala planetaria delle tecnologie digitali riguarda anche lo spazio intimo e privato della relazione analitica rendendo il confronto con tale trasformazione inderogabile: internet e le forme di comunicazione ad esso associate hanno varcato i confini del setting. L'intervento non si preoccupa, tuttavia, di sviluppare una rassegna dei nuovi media, quanto piuttosto di effettuare un’analisi critica del fenomeno della digitalizzazione nell’intersezione con la pratica clinica senza atteggiamenti pregiudizialmente avversi o favorevoli, proponendo una lettura che tenga in tensione la dialettica "continuità"/"trasformazione" attraverso l’integrazione della dimensione culturale intesa come archetipo "orizzontale". Il crossover con discipline settoriali di confine, quali la filosofia e la sociologia, caratterizza l’approccio metodologico del lavoro che trova in autori come Bloch, Trevi, McLuhan e Heidegger i principali punti di riferimento.


Keywords: Internet, Pratica analitica, Smartphone, Zeitgeist, Postumanesimo, Psicoterapia

  1. Barone P. (2010). Sparizioni. I due punti della soggettività. Aut Aut. Web 2.0 Un nuovo racconto e i suoi dispositivi, 347.
  2. Barthes R. (1957). Mythologies. Paris: Seuil.
  3. Baudrillard J. (1996). Le crime parfait. Paris: Galilee (trad. it. Il delitto perfetto. Milano: R. Cortina, 1997).
  4. Bloch E. (1959). Das Prinzip Hoffnung. Frankfurt am Main : Suhrkamp (trad. it. Il Principio Speranza. Milano: Garzanti, 1994).
  5. Ferraris M. (2005). Dove Sei? Ontologia del telefonino. Milano: Bompiani.
  6. Jung C.G. (1928-30). Dream Analysis. London: Routledge (trad. it. Analisi dei Sogni. Torino: Boringhieri, 2003).
  7. Jung C.G. (2009). The Red Book. New York, London: Norton (trad. it. Il Libro Rosso. Torino: Boringhieri, 2010).
  8. Jung C.G. (1931). Das Grundproblem der gegenwärtigen Psychologie (trad. it. Il problema fondamentale della psicologia contemporanea. In: Opere, vol. 8. Torino: Boringhieri, 1976).
  9. Jung C.G. (1950). Aion. In: Opere, vol. 9/2. Torino: Boringhieri, 1982.
  10. Knox J. (2003). Archetype, attachment, analysis. London: Routledge (trad. it. Archetipo, Attaccamento, Analisi. Roma: Magi, 2007).
  11. Lévy P. (1997). Cyberculture. Minneapolis: University of Minnesota Press.
  12. Lingiardi V. (2008). Playing with Unreality: Transference and Computer. The International Journal of Psychoanalysis, 89, 1, 111-26., 10.1111/j.1745-8315.2007.00014.xDOI: 10.1111/j.1745-8315.2007.00014.x
  13. Lyotard J-F. (1979). La condition postmoderne. Paris: Éditions de Minuit (trad. it. La Condizione Postmoderna. Milano: Feltrinelli, 1991).
  14. Manfrida G. (2009). Gli Sms in Psicoterapia. Torino: Antigone.
  15. McLuhan M. (1964). Understanding Media. Berkeley: Gingko Press (trad. it. Capire i Media. Gli Strumenti del Comunicare. Milano: Il Saggiatore, 2011).
  16. McLuhan M., Fiore Q. (1967). The Medium is the message. Random House (trad. it. Il Medium è il messaggio. Mantova: Corraini, 2011).
  17. Ortoleva P. (2011). Introduzione a Capire i Media. Gli Strumenti del Comunicare. Milano: Il Saggiatore.
  18. Romano A. (2006). Sacro e profano nell’esperienza archetipica. Studi junghiani, 22, 223-232.
  19. Romano A. (2013). Email scambiata con Favero, 16 luglio. Saussure F. (1915). Cours de linguistique générale. Paris: Payot (trad. it. Corso di Linguistica Generale. Bari: Laterza, 1968).
  20. Serres M. (2009). Temps de crises. Paris: Le Pommier (trad. it. Tempo di Crisi. Torino: Bollati Boringhieri, 2010).
  21. Trevi, M. (1987). Per uno Junghismo Critico. Roma: Fioriti, 2000.

Davide Favero, in "STUDI JUNGHIANI" 39/2014, pp. 47-59, DOI:10.3280/JUN2014-039004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche