Clicca qui per scaricare

Dossier. Gregory bateson ha ancora qualcosa da insegnare?
Titolo Rivista: PARADIGMI 
Autori/Curatori: Andrée Bella, Andrea Galimberti, Emanuele Serrelli, Alessia Vitale 
Anno di pubblicazione:  2014 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  27 P. 155-181 Dimensione file:  216 KB
DOI:  10.3280/PARA2014-002009
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Gregory Bateson è una fonte costante di rinnovamento per il nostro pensiero. Gli effetti profondi dei suoi scritti sono qui esemplificati da quattro parole chiave: CREATURA, MAPPA, METAFORA e GRAZIA. I movimenti correlati a queste quattro parole chiave sono esplorati in diversi campi: pedagogia, ricerca biografica, filosofia, scienze naturali, psicoterapia. In consonanza con l’insegnamento di Bateson, questi campi sono connessi l’uno con l’altro, e con la vita e l’esperienza. Le riflessioni sulla vita, sulla conoscenza, sul racconto, sulla bellezza assumono in Bateson una unità unica e ricorsiva che non smetterà di alimentare e di alimentarsi.


Keywords: Epistemologia, apprendimento, contesto, costruttivismo, metodo scientifico, biografia, struttura, natura.

  1. Bateson G. (1936/1958). Naven, a Survey of the Problems Suggested by a Composite Picture of the Culture of a New Guinea Tribe Drawn from Three Points of View. Stanford: Stanford University Press (trad. it.: Naven. Torino: Einaudi, 1988).
  2. Bateson G. (1940). Experiments in thinking about observed ethnological material. Seventh Conference on Methods in Philosophy and the Sciences, New School for Social Research, 28 aprile 1940. In: Philosophy of Science. Vol. 8(1), 1941 (trad. it.: L’organizzazione concettuale del materiale etnologico. In: Bateson G. Verso un’ecologia della mente. Milano: Adelphi, 1976: 108-123).
  3. Bateson G. (1953). Why do things have outlines? ETC.: A Review of General Semantics. Vol. XI: 311-315 (trad. it.: Perché le cose hanno i contorni? In: Bateson G. Verso un’ecologia della mente. Milano: Adelphi, 1976: 58-63).
  4. Bateson G. (1967). Grace, and information in primitive art. In Forge A., a cura di (1973). A Study of Primitive Art. New York: Oxford University Press (trad. it.: Stile, grazia e informazione nell’arte primitiva. In: Bateson G. Verso un’ecologia della mente. Milano: Adelphi, 1976: 166-192).
  5. Bateson G. (1968a). Conscious purpose versus nature. In David Cooper D., a cura di. The Dialectics of Liberation. Harmondsworth/Baltimore: Penguin: 34-49 (trad. it.: Finalità cosciente e natura. In: Bateson G. Verso un’ecologia della mente. Milano: Adelphi, 1976: 465-479).
  6. Bateson G. (1968b). Effects of conscious purpose on human adaptation. Contributo al simposio della Wenner-Gren Foundation, Burg Wartenstein, Austria, 17-24 lu glio 1968 (trad. it.: Effetti della finalità cosciente sull’adattamento umano. In: Bateson G. Verso un’ecologia della mente. Milano: Adelphi, 1976: 480-487).
  7. Bateson G. (1969). Metalogue: What is an instinct? In: Sebeok T.A., Ramsay A., a cura di. Approaches to Animal Communication. The Hague and Paris: Mouton: 11-30. (trad. it.: Cos’è un istinto? In: Bateson G. Verso un’ecologia della mente. Milano: Adelphi, 1976: 70-92).
  8. Bateson G. (1972). Steps to an Ecology of Mind. Paladin Books (trad. it.: Verso un’ecologia della mente. Milano: Adelphi, 1976).
  9. Bateson G. (1979). Mind and Nature. A Necessary Unity. Bantam Books (trad. it.: Mente e natura. Milano: Adelphi, 1984).
  10. Bateson G. (1981). Rigor & Imagination. New York: Wilder & Weakland.
  11. Bateson G., Bateson M.C. (1987). Angels Fear. Towards an Epistemology of the Sacred. New York: Macmillan (trad. it.: Dove gli angeli esitano. Verso un’epistemologia del sacro. Milano: Adelphi, 1989).
  12. Bateson M.C. (1992). Come è nato ‘Angels fear’. Aut Aut: “Bateson: dove gli angeli esitano”, 251, settembre-ottobre.
  13. Bateson N. (2010). An Ecology of Mind. A Daugther’s Portrait of Gregory Bateson. Film portrait directed by Nora Bateson. http://www.anecologyofmind.com
  14. Bellone E. (2008). Molte nature. Saggio sull’evoluzione culturale. Milano: Raffaello Cortina.
  15. Benveniste E. (1969). Il vocabolario delle istituzioni indoeuropee (I e II). Torino: Einaudi.
  16. Bocchi G., Ceruti M. (1993). Origini di storie. Milano: Feltrinelli.
  17. Bradie M. (1999). Science and metaphor. Biology and Philosophy, 14: 159-166., DOI: 10.1023/A:100660121494
  18. Chantraine P. (1999). Dictionnaire étymologique de la langue grecque. Paris: Klincksieck.
  19. Conserva R. (2000a). Apprendere ad apprendere. In Insegnare, agosto.
  20. Conserva R. (2000b). Conoscere è (in qualche modo) ri-conoscere. Immaginazione e rigore nei processi di apprendimento. In Deriu M., a cura di, Gregory Bateson. Milano: Bruno Mondadori.
  21. Dal Lago A. (1992). Il meta-libro di Bateson. Aut Aut: “Bateson: dove gli angeli esitano”, 251, settembre-ottobre.
  22. Farr R.M., Moscovici S., a cura di (1984). Social representations. Cambridge: Cambridge University Press (trad. it. Rappresentazioni sociali. Bologna: Il Mulino, 1989). Formenti L. (1998). La formazione autobiografica. Confronti tra modelli e riflessioni tra teoria e prassi. Milano: Guerini.
  23. Formenti L. (2006). Dar voce al cambiamento. La ricerca interroga la vita adulta. Milano: Unicopli.
  24. Formenti L. et al. (2009). Attraversare la cura. Relazioni, contesti e pratiche della scrittura di sé, Gardolo: Erickson.
  25. Foucault M. (1969). L’Archéologie du savoir. Paris: Gallimard (L’archeologia del sapere, Rizzoli, Milano, 1971). Fruggeri L. (1998). La ricerca sociale come processo di interazione. In Manghi S., a cura di. Attraverso Bateson. Milano: Raffaello Cortina: 83-97.
  26. Giere R. (2006). Scientific Perspectivism. Chicago: University of Chicago Press.
  27. Inglese S. (2000). Ecologia e patologia della mente nella ricerca di Gregory Bateson. In Deriu M., a cura di. Gregory Bateson. Milano: Bruno Mondadori.
  28. Kenny V. (2000). L’epistemologia alla rovescia degli psicoterapisti illusi. In Deriu M., a cura di. Gregory Bateson. Milano: Bruno Mondadori.
  29. Kovecses Z. (2002). Metaphor. A practical introduction. New York: Oxford University Press.
  30. Lakoff G., Johnson M. (1980). Metaphors We Live By. Chicago: University of Chicago Press (trad. it.: Metafora e vita quotidiana. Milano: Bompiani, 1998).
  31. Madonna G. (2010). La psicologia ecologica. Lo studio dei fenomeni della vita attraverso il pensiero di Gregory Bateson. Milano: Franco Angeli.
  32. Manghi S., a cura di (1998a). Attraverso Bateson. Ecologia della mente e relazioni sociali. Milano: Cortina.
  33. Manghi S. (1998b). In forma di metalogo. Ecologia della mente e ricerca sociale. In Manghi S., a cura di. Attraverso Bateson. Ecologia della mente e relazioni sociali. Milano: Cortina.
  34. Manghi S. (2002). Questo non è un albero. Conoscenza, relazioni sociali, ecologia della mente. Parma: MUP – Facoltà di Lettere e Filosofia.
  35. Manghi S. (2004). La conocenza ecologica. Attualità di Gregory Bateson. Milano: Cortina.
  36. Montuschi E. (1993). Le metafore scientifiche. Milano: Franco Angeli.
  37. Pasternak B. (1957). Poesie. Torino: Einaudi.
  38. Pineau G. (1987). Temps et contrtemps en formation permanente. Montréal: Editions Universitaires.
  39. Ricoeur P. (1975). La métaphore vive. Paris: Editions de Seuil (trad. it. La metafora viva. Milano: Jaca Book, 1986).
  40. Rovatti P.A. (1992). Un occhio appeso al collo. Aut Aut: “Bateson: dove gli angeli esitano”, 251, settembre-ottobre.
  41. Russell B., Witehead A.N. (1910-13). Principia Mathematica. Seconda ed. 1925-27. Cambridge: Cambridge Univ. Press. (trad. it. parziale di P. Parrini, Introduzione ai “Principia Mathematica”. Firenze: La Nuova Italia, 1977).
  42. Sclavi M. (2003). Arte di ascoltare e mondi possibili. Come si esce dalle cornici di cui siamo parte. Milano: Bruno Mondadori.
  43. Serrelli E. (2011). Biologia evoluzionistica: processi e pattern. Riflessioni Sistemiche, 5 (Nov 2011), “I processi nell’approccio sistemico”: 138-153 (online su http://www.aiems.eu).
  44. Stevens W. (1988). Mattino domenicale e altre poesie. Torino: Einaudi.
  45. van Fraassen B.C. (2008). Scientific representation: Paradoxes of perspective. Oxford: Oxford University Press.
  46. Varela F.J., Thompson E., Rosch E. (1991). The embodied mind. Cognitive science and human experience. Cambridge: MIT Press.

Andrée Bella, Andrea Galimberti, Emanuele Serrelli, Alessia Vitale, in "PARADIGMI" 2/2014, pp. 155-181, DOI:10.3280/PARA2014-002009

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche