Clicca qui per scaricare

I profughi tedeschi nella Germania del secondo dopoguerra
Titolo Rivista: PASSATO E PRESENTE 
Autori/Curatori: Andrea D'Onofrio 
Anno di pubblicazione:  2014 Fascicolo: 93  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  26 P. 41-66 Dimensione file:  195 KB
DOI:  10.3280/PASS2014-093003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


At the end of World War Two, Central and Eastern Europe were subject to a huge process of ethnic homogenization. A forced exodus of millions of people redefined the national characteristics of the Central-European States in the post-war period. The German populations from the Eastern territories of pre-Nazi Germany and the German minorities from the Central and South-Eastern European states were the most affected by this tragic destiny, with 14 million expelled and almost 2 million dead. The integration of Eastern Germans into their new homeland was difficult and tortuous. Key words: German refugees, Post-war Germany (1945-1960), Public memory, Forced population transfers


Keywords: Profughi tedeschi, Germania post-bellica (1945-1960), Memoria pubblica, Trasferimenti forzati di popolazione



  1. Roberto Sala, Il lavoro come strumento di integrazione. Profughi e rifugiati tedeschi in Germania Occidentale durante la ricostruzione in SOCIETÀ E STORIA 156/2017 pp. 321, DOI: 10.3280/SS2017-156004

Andrea D'Onofrio, in "PASSATO E PRESENTE" 93/2014, pp. 41-66, DOI:10.3280/PASS2014-093003

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche