Clicca qui per scaricare

Territorio, spazio e violenza. Due casi di rappresaglie nazifasciste
Titolo Rivista: ARCHIVIO DI STUDI URBANI E REGIONALI 
Autori/Curatori: Sebastiano Citroni, Bianca Pastori 
Anno di pubblicazione:  2014 Fascicolo: 110 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  21 P. 115-135 Dimensione file:  83 KB
DOI:  10.3280/ASUR2014-110008
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’articolo analizza il ruolo dello spazio nel dare forma alle pratiche di violenza e nel contribuire alla costruzione della loro comunicativa e dei loro significati. Tale prospettiva è applicata nell’analisi comparativa di due casi di stragi nazifasciste avvenute nel 1944. L’articolo evidenzia l’azione svolta dalla dimensione spaziale in questi episodi e nelle vicende che ne sono seguite concentrandosi sulle pratiche d’uso dello spazio e su come tali pratiche hanno sostenuto nel tempo la produzione di diversi tipi di territori.


Keywords: Violenza; spazio; territorio; pratiche; usi

  1. Battini M. e Pezzino P. (1997). Guerra ai civili. Occupazione tedesca e politica del massacro. Toscana 1944. Venezia: Marsilio.
  2. Borgomaneri L. (1985). Due inverni, un’estate e la rossa primavera. Le brigate Garibaldi a Milano e provincia (1943-1945). Milano: FrancoAngeli.
  3. Borgomaneri L. (1997). Hitler a Milano. I crimini di Theodor Saevecke capo della Gestapo. Roma: Datanews.
  4. Brighenti A. (2010). On territorology. Toward a general science of territory. Theory, Culture e Society, 27, 1: 52-72., 10.1177/0263276409350357DOI: 10.1177/0263276409350357
  5. Cappelletto F. (1998). Memories of Nazi-Fascist Massacres in two Central Italian Villages Sociologia ruralis, 38(1): 69-85., 10.1111/1467-9523.00064DOI: 10.1111/1467-9523.00064
  6. Collotti E. (1973). Sicurezza pubblica e problemi economici a Milano nei rapporti della Militärkommandantur dal settembre 1943 al settembre 1944. Il Movimento di liberazione in Italia, 113: 3-36.
  7. Morgan S. (2002). Rappresaglie dopo la Resistenza. L’eccidio di Schio tra guerra civile e guerra fredda. Milano: Bruno Mondadori.
  8. Collotti E. e Matta T. (2000). Rappresaglie, stragi, eccidi. In: Collotti E., Sandri R. e Sessi F., a cura di, Dizionario della Resistenza. Storia e geografia della Liberazione, vol. 1. Torino: Einaudi.
  9. Contini G. (1997). La memoria divisa. Milano: Rizzoli.
  10. Contini G. (1997). Memorie in conflitto. L’Impegno, 21(2): 38-42.
  11. De Luna G. e Mignemi A., a cura di (1997). Storia fotografica della Repubblica sociale italiana. Torino: Bollati Boringhieri.
  12. Dei F. (2004). Antropologia della violenza nel XX secolo. In: Masotti F. a cura di, Le guerre del XX secolo e le violenze contro i civili. Roma: Aracne
  13. Dei F., a cura di (2005). Antropologia della violenza. Roma: Meltemi.
  14. Di Pasquale C. (2010). La memoria dopo l’oblio. Sant’Anna di Stazzema, la strage, la memoria. Roma: Donzelli.
  15. Dondi M. (1990). Piazzale Loreto 29 aprile: aspetti di una pubblica esposizione. Rivista di storia contemporanea, 2: 219-248.
  16. Dondi M. (1996). Piazzale Loreto. In: Isnenghi M., a cura di, I luoghi della memoria. Simboli e miti dell’Italia unita, Roma-Bari: Laterza.
  17. Douglas M. (1986). How Institutions Think. New York: Syracuse University Press (trad. it.: Come pensano le istituzioni. Bologna: il Mulino, 1990).
  18. Fabietti U. e Matera V. (1999). Memorie e identità. Simboli e strategie del ricordo. Roma: Meltemi.
  19. Focardi F. (2005). La guerra della memoria. La Resistenza nel dibattito politico italiano dal 1945 a oggi. Roma-Bari: Laterza.
  20. Foucault M. (1975). Surveiller et punir. Naissance de la prison. Paris: Gallimard (trad. it.: Sorvegliare e punire. Nascita della prigione. Torino: Einaudi, 1976).
  21. Ganapini L. (1988). Una città, la guerra. Lotte di classe, ideologie e forze politiche a Milano, 1939-1951. Milano: FrancoAngeli.
  22. Isnenghi M. (1994). L’esposizione della morte. In: Ranzato G., a cura di, Guerre fratricide. Le guerre civili in età contemporanea. Torino: Bollati Boringhieri.
  23. Isnenghi M. (2004). L’Italia in piazza. I luoghi della vita pubblica dal 1848 ai giorni nostri. Bologna: il Mulino.
  24. Kärrholm M. (2007). The materiality of territorial production: a conceptual discussion of territoriality, materiality and the everyday life of public space. Space & Culture, 10, 4: 437-453., 10.1177/1206331207304356DOI: 10.1177/1206331207304356
  25. Klinkhammer L. (1993). L’occupazione tedesca in Italia (1943-45). Torino: Bollati Boringhieri.
  26. Klinkhammer L. (1997). Stragi naziste in Italia. La guerra contro i civili (1943-44). Roma: Donzelli.
  27. Lefebvre H. (1991). The production of space. Oxford: Blackwell (trad. it.: La produzione dello spazio. Milano: Moizzi, 1976).
  28. Lorenzetto E. (2008). Uno sguardo semiotico sul territorio. Presentazione di un lavoro di analisi della città diffusa del Veneto centrale. Archivio di Studi Urbani e Regionali, 93: 1-20., 10.3280/ASUR2008-093004DOI: 10.3280/ASUR2008-093004
  29. Luzzatto S. (1998). Il corpo del duce. Torino: Einaudi.
  30. Magnani A. e Tenconi M. (2012). Partigiani tra le cascine. L’Est Ticino e la Resistenza. In Curia Picta Sant’Angelo Lodigiano: Grafica Sant’Angelo.
  31. Marrone G. (2000). L’efficacia simbolica dello spazio: azioni e passioni. In: Atti del Congresso annuale dell’Associazione Italiana di studi semiotici. Le forme della testualità. Testo & Immagine: Torino.
  32. Marrone G. (2001). L’agire spaziale. In: Marrone G., Corpi Sociali. Processi comunicativi e semiotica del testo. Torino: Einaudi.
  33. Nordstrom C. and Martin J. (1992). The Paths to Domination, Resistance, and Terror. Berkeley: University of California Press. Novara D. (2001). La grammatica dei conflitti. L’arte maieutica di trasformare le contrarietà in risorse. Casale Monferrato: Sonda.
  34. Nora P., a cura di (1984). Les lieux de la mémoire. Paris: Gallimard.
  35. Oliva G. (2000). Piazzale Loreto. La resa dei conti (aprile-maggio 1945). Firenze: Giunti.
  36. Pastori B. (2011). Resistenza, rappresaglia e memoria di paese. Italia contemporanea, 264: 385-405., 10.3280/IC2011-264003DOI: 10.3280/IC2011-264003
  37. Pavone C. (1991). Una guerra civile. Saggio storico sulla moralità nella Resistenza. Torino: Bollati Boringhieri.
  38. Pesce G. (1977). Quando cessarono gli spari. 23 aprile-6 maggio 1945: la liberazione di Milano. Milano: Feltrinelli.
  39. Portelli A. (2005). L’ordine è già stato eseguito. Roma, le Fosse Ardeatine, la memoria. Roma: Donzelli.
  40. Portelli A. (2007). Lutto, senso comune, mito e politica nella memoria della strage di Civitella Val di Chiana. In: Portelli A., a cura di, Storie orali. Racconto, immaginazione, dialogo. Roma: Donzelli.
  41. Ranzato G. (1997). Il linciaggio di Carretta. Roma 1944. Violenza politica e ordinaria violenza. Il Saggiatore: Milano.
  42. Remotti F. (2007). Contro l’identità. Laterza: Roma-Bari.
  43. Sanga G., a cura di (1989). La piazza. Ambulanti vagabondi malviventi fieranti. Studi sulla marginalità storica in memoria di Alberto Menarini. La ricerca folklorica, 19: 1-134.
  44. Tarpino A. (2008). Geografie della memoria. Case, rovine, oggetti quotidiani. Torino: Einaudi.
  45. Tota A. (2003). La città ferita. Memoria e comunicazione pubblica della strage di Bologna, 2 agosto 1980. Bologna: il Mulino

Sebastiano Citroni, Bianca Pastori, in "ARCHIVIO DI STUDI URBANI E REGIONALI" 110/2014, pp. 115-135, DOI:10.3280/ASUR2014-110008

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche