Clicca qui per scaricare

Tra programmazione e gestione: l’orientamento politico come fattore (poco incidente) nelle politiche pubbliche locali
Titolo Rivista: SOCIOLOGIA E POLITICHE SOCIALI 
Autori/Curatori: Giuseppe Monteduro 
Anno di pubblicazione:  2014 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  30 P. 127-156 Dimensione file:  171 KB
DOI:  10.3280/SP2014-003007
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


This paper presents a survey in the local public policies, in particular in the social services policies of Commons. The purpose is to analyze how much political orientation affects decision-making. Sometimes political orientation affects some specific programming of local policies, but sometimes it doesn’t. Often influence will is constrained by already taken decisions (path dependence) and by government’s effort to overcome the public/ private dualism logic. Third sector is considered an alternative to direct management due to its ability to contain services management expense. There is a peculiarity lack of the Third sector. Subsidiarity, indeed, is only seen in a strictly administrative way and not as an instrument to govern from below.


Keywords: Public Policies; Social Policies; Welfare; Third Sector; Subsidiarity

  1. Archer, M. 1997. La morfogenesi della società: una teoria sociale realista. Milano: FrancoAngeli.
  2. Ascoli, U. 2010. Welfare. Geografie della crisi. La Rivista delle politiche sociali, 1, pp. 31-46.
  3. Borzaga, C. e Fazzi, L. 2005. Manuale di politica sociale. Milano: FrancoAngeli Cappiello, G. e Monteduro, G. 2009. L’aziendalizzazione dei servizi pubblici alla persona: dalle Ipab alle ASP. Non profit, 1: pp. 75-88.
  4. Colozzi, I. 2012. Dal vecchio al nuovo welfare : percorsi di una morfogenesi. Milano: FrancoAngeli.
  5. Colozzi, I. 2011. Delle virtù e dei premi, ovvero come riconoscere le organizzazioni di terzo settore di qualità, come premiarle e disseminare processi emulativi di buone pratiche, in S. Zamagni (a cura di), Libro Bianco sul terzo settore. Bologna: il Mulino, pp. 245-282.
  6. Del Colle, E. 2012. Il welfare territoriale : le regioni italiane nel confronto interno e internazionale. Milano: FrancoAngeli.
  7. De Leonardis, O. 2006. L’onda lunga della soggettivazione: una sfida per il welfare pubblico. La Rivista delle Politiche Sociali, 2, pp. 13-38.
  8. Donati, P. 2007. Sussidiarietà e nuovo welfare: oltre la concezione hobbesiana del benessere. In P. Donati e I. Colozzi, Che cosa è la sussidiarietà. Un altro nome della libertà. Milano: Guerini, pp. 27-50.
  9. Donati, P. e Colozzi, I. 2005. La sussidiarietà: che cos’è e come funziona. Roma: Carocci.
  10. Ferrera, M. 2012. Le politiche sociali: l’Italia in prospettiva comparata. Bologna: il Mulino.
  11. Hill, M. 2005. Le politiche sociali: un’analisi comparata. Bologna: il Mulino.
  12. Luhmann, N. 1981. Teoria politica nello stato del benessere. Milano: FrancoAngeli.
  13. 2007. Conoscenza come costruzione. Roma: Armando.
  14. Maretti, M. 2008. Welfare locali: studio comparativo sulla programmazione dei servizi sociali nelle regioni italiane. Milano: FrancoAngeli.
  15. March, J. 2003. Teoria dell’organizzazione. Milano: Etas.
  16. Niskanen, W.A. 1971. Bureaucracy and Representative Government. Chicago: Aldine. Pierson, C e Castles, F. G. 2010. The Oxford handbook of the Welfare State. Oxford: Oxford University Press.
  17. Pierson, P. 2000. Increasing Returns, Path Dependence, and the Study of Politics. American Political Science Review, 251-267.
  18. Sabbatini, A. 2005. Parola chiave. Governance. Rivista delle politiche sociali, 2.
  19. Simon, H. 2001. Il comportamento amministrativo. Bologna: il Mulino.
  20. Zamagni, S. 2011. Slegare il terzo settore in Id. (a cura di). Libro bianco sul terzo settore. Bologna: il Mulino, pp.13-60.

Giuseppe Monteduro, in "SOCIOLOGIA E POLITICHE SOCIALI" 3/2014, pp. 127-156, DOI:10.3280/SP2014-003007

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche