Clicca qui per scaricare

Spatiality, imagery, and the paradox of fictional emotions
Titolo Rivista: PARADIGMI 
Autori/Curatori: Andrea Zhok 
Anno di pubblicazione:  2014 Fascicolo: Lingua: Inglese 
Numero pagine:  16 P. 143-158 Dimensione file:  66 KB
DOI:  10.3280/PARA2014-003010
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Oggetto d’analisi è il significato di "realtà" ed il contributo dell’immaginazione alla sua definizione. Nel primo paragrafo, attraverso un’analisi delle tesi di S. Kosslyn, ci si chiede in che misura i caratteri spaziali dell’immaginario possano essere interpretati come essenzialmente afferenti ai giudizi di realtà. Nel secondo paragrafo viene affrontato il tema delle relazioni tra immaginazione e realtà alla luce delle analisi di Sartre ne L’imaginaire. Quest’analisi si conclude con l’elaborazione di due definizioni complementari di realtà. Nell’ultimo paragrafo l’analisi precedente è applicata al cosiddetto "paradosso delle emozioni finzionali", come illustrazione del riassetto concettuale proposto.


Keywords: Fenomenologia, immaginazione, realtà, Sartre, spazialità, mondo.

  1. Davidson D. (1982). Two Paradoxes of Irrationality. In Wollheim R., Hopkins J., eds., Philosophical Essays on Freud, Cambridge: Cambridge University Press, pp. 289-305.
  2. Feagin S. (1996). Reading With Feeling: The Aesthetics of Appreciation. Ithaca: Cornell University Press.
  3. Gendler T.S., Kovakovich K. (2006). Genuine Rational Fictional Emotions. In Kieran M. (ed.), Contemporary Debates in Aesthetics and the Philosophy of Art. Oxford: Blackwell, pp. 241-53.
  4. Husserl E. (1973). Die Idee der Phänomenologie. Fünf Vorlesungen. Husserliana II, edited by W. Biemel, Den Haag: Martinus Nijhoff.
  5. Kosslyn S.M. (1983). Ghosts in the Mind’s Machine. Creating and Using Images in the Brain. London: W.W. Norton and Co.
  6. Kosslyn S.M., Thompson W.L., Ganis G. (2006). The Case for Mental Imagery. Oxford: Oxford University Press.
  7. Moran R. (1994). The Expression of Feeling in Imagination. Philosophical Review, 103(1): 75-106.
  8. Noë A. (2004). Action in Perception. Cambridge (MA): The MIT Press.
  9. Paskow A. (2004). The Paradoxes of Art: A Phenomenological Investigation. Cambridge University Press: Cambridge.
  10. Sartre J.-P. (1958). Being and Nothingness: An Essay on Phenomenological Ontology. London: Methuen.
  11. Sartre J.-P. (2004). The Imaginary. A Phenomenological Psychology of the Imagination. London: Routledge.
  12. Schaper E. (1978). Fiction and the Suspension of Disbelief. British Journal of Aesthetics, 18: 31-44.
  13. Thompson E. (2007). Mind in Life. Biology, Phenomenology, and the Sciences of Mind. Cambridge (MA): The Belknap Press of Harvard University Press.
  14. Walton K. (1990). Mimesis as Make-Believe. Cambridge (MA): Harvard University Press.8763

Andrea Zhok, Spazialità, imagery, e il paradosso delle emozioni fittizie in "PARADIGMI" 3/2014, pp. 143-158, DOI:10.3280/PARA2014-003010

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche