Click here to download

The constitutional reform in Italy focuses on the possible revision of Parliament and of the territorial governments
Journal Title: RIVISTA TRIMESTRALE DI SCIENZA DELL’AMMINISTRAZIONE 
Author/s: Vincenzo Cerulli Irelli 
Year:  2015 Issue: Language: Italian 
Pages:  9 Pg. 5-13 FullText PDF:  47 KB
DOI:  10.3280/SA2015-001001
(DOI is like a bar code for intellectual property: to have more infomation:  clicca qui   and here 


The constitutional reform in Italy focuses on the possible revision of Parliament and of the territorial governments. So, they are considered the possibility to transform the Senate into a representative Chamber of the regional and local authorities, differentiating structures and functions of the two Houses. While on the second side appears of particular relevance the suppression of Provinces.
Keywords: Constitutional reform, parliamentary status, legislative power

  1. Antonini L. (2014). La riforma costituzionale alla Camera dei Deputati, dopo i miglioramenti del Senato: alcuni aspetti non secondari che ancora necessitano di attenzione allo scopo di razionalizzare il Titolo V. Federalismi.it, 19. Testo disponibile all’indirizzo http://goo.gl/AwldXI (15/03/2015).
  2. Balboni E. (2014). Sulla riforma del Senato: perché le colpe dei figli non ricadano sui padri. Testo disponibile all’indirizzo http://goo.gl/K7oSbM (15/03/2015).
  3. Bin R. (2014). Coerenze e incoerenze del disegno di legge di riforma costituzionale: considerazioni e proposte. Testo disponibile all’indirizzo http://www.robertobin.it/ARTICOLI /Riforma2014.pdf (15/03/2015).
  4. Caravita B. (2014). Questioni di metodo e questioni di contenuto nelle riforme costituzionali e elettorali. Federalismi.it, 22. Testo disponibile all’indirizzo http://goo.gl/FaO9iU (15/03/2015).
  5. Caretti P. (2014). La riforma del Titolo V. Rivista Associazione Italiana dei Costituzionalisti, 4. Testo disponibile all’indirizzo http://goo.gl/DN3W2F (15/03/2015).
  6. Cecchetti M. (2014). Per una riforma “consapevolmente orientata” del sistema delle autonomie regionali. In: Cardone A., a cura di, Le proposte di riforma della Costituzione. Napoli: ESI.
  7. De Martin G. (2014). Nodi e prospettive delle riforme istituzionali. Amministrazione In Cammino, 24/11/2014. Testo disponibile all’indirizzo http://goo.gl/cy2VhU (15/03/2015).
  8. Esposito M. (2014). Qualche riflessione a partire dal d.d.l. di revisione costituzionale A.S 1429 (Renzi-Boschi). Astrid Rassegna, 202, 9. Testo disponibile all’indirizzo http://goo.gl/V4uPP3 (15/03/2015).
  9. Falcon G. (2014). La legislatura rilegittimata e le riforme. Le Regioni, 1/2: 5., DOI: 10.1443/77734
  10. Pace A. (2014). Quei punti critici della riforma costituzionale. La Repubblica, 29 agosto 2014. Testo disponibile all’indirizzo http://goo.gl/KmuYvH (15/03/2015).
  11. Rivosecchi G. (2014). Introduzione al tema: Riparto legislativo tra Senato e Regioni: le cd. Disposizioni generali e comuni. “Gruppo di Pisa”. Seminario di discussione La riforma della Costituzione: aspetti e problemi specifici, Roma, 24 novembre 2014. Testo disponibile all’indirizzo http://goo.gl/QRFWrz (15/03/2015).
  12. Ruggeri A. (2014). Quali insegnamenti per la riforma costituzionale dagli sviluppi della vicenda regionale? Rivista Associazione Italiana dei Costituzionalisti, 4. Testo disponibile all’indirizzo http://goo.gl/fVFpib (15/03/2015).

Vincenzo Cerulli Irelli, The constitutional reform in Italy focuses on the possible revision of Parliament and of the territorial governments in "RIVISTA TRIMESTRALE DI SCIENZA DELL’AMMINISTRAZIONE" 1/2015, pp. 5-13, DOI:10.3280/SA2015-001001

   

FrancoAngeli is a member of Publishers International Linking Association a not for profit orgasnization wich runs the CrossRef service, enabing links to and from online scholarly content