Click here to download

Come declinare il genere in ambito produttivo: una ricerca sulla salute e sicurezza delle lavoratrici in Toscana
Journal Title: SICUREZZA E SCIENZE SOCIALI 
Author/s: Rita Biancheri 
Year:  2015 Issue: Language: Italian 
Pages:  13 Pg. 177-189 FullText PDF:  137 KB
DOI:  10.3280/SISS2015-001014
(DOI is like a bar code for intellectual property: to have more infomation:  clicca qui   and here 


How to decline gender issues in productive contexts: a research on health and safety of female workers in Tuscany Region. The article aims to analyze the influence of gender differences on health and safety risks evaluation and on the identification of prevention measures at work by focusing on the results emerging from a research realized in Tuscany. The conclusions provide useful recommendations to support the adoption of a mainstreaming approach that on the one hand guarantees equal opportunities and on the other hand incentivizes a valorization of differences.
Keywords: Gender, work, risks, safety, health

  1. Biancheri R., a cura di (2008). La dimensione di genere nel lavoro. Scelte o vincoli nel quotidiano femminile. Pisa: Plus University Press.
  2. Biancheri R. (2011). Benessere tra differenze e disuguaglianze di genere in salute. Salute e Societa, 3: 95-113.
  3. Biancheri R., a cura di (2012a). Ancora in viaggio verso la parita. Dialogando con Annamaria Galoppini. Pisa: Plus University Press.
  4. Biancheri R. (a cura di) (2012b). Educare alle differenze. Un percorso nelle scuole medie. Pisa: ETS.
  5. Biancheri R., Carducci A., Foddis R., Ninci A., a cura di (2013). Salute e sicurezza sul lavoro una questione anche di genere, Rischi lavorativi un approccio multidisciplinare. Rivista Inail. 4.
  6. Biancheri R., a cura di (2014). Genere e salute tra prevenzione e cura. Salute e Societa, n. 1.
  7. Booth A.L., Nolen P.J. (2009). Gender differences in risk behaviour: does nurture matter? IZA discussion papers, No. 4026, urn:nbn:de:101:1-20090306199, testo disponibile al sito: http://hdl.handle.net/10419/35784.
  8. Braidotti R. (1995), Soggetto nomade. Femminismo e crisi della modernita. Roma: Donzelli Editore.
  9. Brown S., Taylor K. (2005). Wage Growth, Human Capital and Risk Preference: Evi-dence from the British Household Panel. Manchester School. 73(6): 688-709.
  10. Burr V. (2000). Psicologia delle differenze di genere. Bologna: il Mulino.
  11. Connell R.W. (2006). Questioni di genere. Bologna: il Mulino. Consiglio scientifico della Sezione AIS Studi di genere, a cura di (2014). Sotto la lente del genere. La sociologia italiana si racconta. Milano: FrancoAngeli.
  12. de Beauvoir S. (2002). Il secondo sesso (ed orig. 1949). Milano: Il Saggiatore.
  13. Gamberi C., Maio M.A., Selmi A., a cura di (2010). Educare al genere. Riflessioni e strumenti per articolare la complessita. Roma.
  14. Istat (2013). Rapporto annuale. Testo disponibile al sito: www.istat.it.
  15. Mead M. (1962). Maschio e femmina (ed. orig. 1949). Milano: Il Saggiatore.
  16. Pavolini E., Ascoli U., Mirabile M.L. (2013). Tempi moderni. Il welfare nelle aziende moderne. Bologna: il Mulino.
  17. Piccone Stella S., Saraceno C. (1996). Genere. La costruzione sociale del femminile e del maschile. Bologna: il Mulino.
  18. Poggio B. (2014). L’attenzione alle differenze di genere nella sociologia economica, del lavoro e dell’organizzazione in Consiglio scientifico della Sezione AIS Studi di genere, a cura di, Sotto la lente del genere. La sociologia italiana si racconta. Milano: FrancoAngeli.
  19. Reed R., Dahlquist J. (1994). Do Women Prefer Women’s Work? Applied Economics, 26: 1133-1144., DOI: 10.1080/00036849400000111
  20. Ruspini E. (2003). Le identita di genere. Roma: Carocci.

Rita Biancheri, in "SICUREZZA E SCIENZE SOCIALI" 1/2015, pp. 177-189, DOI:10.3280/SISS2015-001014

   

FrancoAngeli is a member of Publishers International Linking Association a not for profit orgasnization wich runs the CrossRef service, enabing links to and from online scholarly content