Clicca qui per scaricare

Il counselling sistemico e il contesto sociale
Titolo Rivista: PSICOLOGIA DI COMUNITA’ 
Autori/Curatori: Igino Bozzeto 
Anno di pubblicazione:  2015 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  9 P. 41-49 Dimensione file:  51 KB
DOI:  10.3280/PSC2015-001005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Dopo aver definito in generale la struttura e la funzione del counselling sistemicorelazionale, con una particolare attenzione all’interpretazione che ne dà il Milan Approach, l’Autore descrive, attraverso il racconto di un caso, un’esperienza applicativa nel contesto del Servizio Sociale: lo sportello di counselling familiare nel Centro per le Famiglie.


Keywords: Counselling sistemico, comunicazione professionale; ipotizzazione, circolarità, neutralità, contesti, servizio sociale.

  1. Bert G. (2006). Ma perché non fa quello che le ho detto? Torino: Change.
  2. Bert G., Quadrino S. (2005). L’arte di comunicare. Torino: Change.
  3. Bozzetto I., Apolloni T., Fischbein M. (2010). Sawubona. Conversazione postuma con Gianfranco Cecchin. Padova: Unipress.
  4. Cirillo S. (1990). Il cambiamento nei contesti non terapeutici. Milano: Raffaello Cortina.
  5. Edelstein C. (2007). Il counselling sistemico pluralista. Trento: Erickson.
  6. Formenti L., Caruso A., Gini D. (2008). Il diciottesimo cammello. Milano: Raffaello Cortina.
  7. Fruggeri L. (1997). Famiglie. Roma: La Nuova Italia Scientifica.
  8. Milner J., O’Byrne P. (2004). Il counselling narrativo. Trento: Erickson.
  9. Piroli S. (2006). Counselling sistemico. Parma: UNI.NOVA.
  10. Sclavi M. (2000). Arte di ascoltare e mondi possibili. Milano: Le Vespe.
  11. Selvini M., Boscolo L., Cecchin G., Prata G. (1980). Hypothesizing, circularity, neutrality. Family Process, 19: 73-85 (trad. it. Ipotizzazione, circolarità, neutralità: tre direttive per la conduzione della seduta. In: Selvini M. (1985). Cronaca di una ricerca. L’evoluzione della terapia familiare nelle opere di Mara Selvini
  12. Palazzoli. Roma: La Nuova Italia Scientifica).
  13. Tomm K. (1987a). Interventive interviewing, pt. I: Strategizing as a forth guideline for the therapist. Family Process, 26: 3-13 (trad. it. Lo Strategizing come quarta linea-guida per il terapista. Il Bollettino, 22: 37-48, 1991).
  14. Tomm K. (1987b). Interventive interviewing, pt. II: Reflexive questioning as a mean to enable self-healing. Familiy Process, 26: 167-183 (trad. it. Le domande riflessive come mezzi per condurre all’autoguarigione. II Bollettino, 23: 3- 19, 1991).
  15. Tomm K. (1988). Interventive interviewing, pt. III: Intending to ask lineal, circular, strategic or reflexive questions. Family Process, 27: 1-15 (trad. it. Intendi porre domande lineari, circolari, strategiche o riflessive? Il Bollettino, 24: 1-14, 1991).
  16. Watzlawick, P., Beavin J. H., Jackson D. D. (1967). Pragmatics of Human Communication. A Study of Interactional Patterns, Pathologies, and Paradoxes. New York: W.W. Norton & Co. Inc. (trad. it.: Pragmatica della comunicazione umana. Roma: Astrolabio, 1971).

Igino Bozzeto, in "PSICOLOGIA DI COMUNITA’" 1/2015, pp. 41-49, DOI:10.3280/PSC2015-001005

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche