Clicca qui per scaricare

«Per angusta ad augusta». Agostino Gemelli e la psicologia di guerra (1915-1918)
Titolo Rivista: STORIA IN LOMBARDIA 
Autori/Curatori: Dario De Santis 
Anno di pubblicazione:  2014 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  29 P. 92-120 Dimensione file:  205 KB
DOI:  10.3280/SIL2014-001003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il presente saggio ripercorre gli studi relativi alla psicologia del soldato svolti sul fronte della Grande guerra da padre Agostino Gemelli, nella triplice veste di cappellano, medico e direttore del Laboratorio psicofisiologico del Comando supremo dell’esercito. A livello sperimentale, con le ricerche psicofisiologiche sugli aviatori e quelle sull’udito, sul piano individuale con la determinazione di quella fisionomia psichica del combattente che ebbe ampia applicazione sul campo e grazie alle indagini di stampo antropologico e sociologico, come quelle relative al folklore di guerra, Gemelli contribuì a mettere in luce i numerosi risvolti applicativi della psicologia, tracciò con maggior precisione nuove linee di ricerca, rafforzando la crescente autonomia epistemologica e istituzionale della disciplina. La psicologia del soldato, rilevante sia sul piano militare sia su quello scientifico, alimentò e sostenne nella sua dimensione filosofica l’audace progetto di rinnovamento promosso all'interno della Chiesa cattolica dalla corrente neoscolastica, il cui fine ultimo consisteva nel ridefinire la sfera esistenziale dell’uomo moderno attraverso un nuovo percorso pedagogico e culturale


Keywords: Prima guerra mondiale, psicologia, psichiatria, Agostino Gemelli, neoscolastica, psicologia del soldato

  1. Alberoni F. (1959), Il fattore umano del lavoro nel pensiero di padre Gemelli, in «Rivista internazionale di scienze sociali», 47, 393-410.
  2. Albonetti P. (1973), Padre Gemelli e il modernism, in «Fonti e documenti», 2, 621-669. Ancona L. (1986), Psicologia della personalità e psicologia clinica, in Contributi del Dipartimento di psicologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, volume in onore di padre Agostino Gemelli, Milano, Isu, pp. 7-16.
  3. Babini V.P. (2009), Liberi tutti. Manicomi e psichiatri in Italia: storia del Novecento, Bologna, il Mulino.
  4. Bocci M. (2009), Gemelli, medievalismo e modernità, In Bocci M., a cura di, Storia dell’Università cattolica del Sacro Cuore. Agostino Gemelli e il suo tempo, VI, Milano, Vita e Pensiero, pp. 29-66.
  5. Bracco B. (2002), Memoria e identità dell’Italia della Grande Guerra. L’ufficio Storiografico della mobilitazione (1916-1926), Milano, Unicopli.
  6. Id. (2012), La patria ferita, Firenze, Giunti.
  7. Bucciantini M. (2009), Scienza e fede in Agostino Gemelli, in Bocci M., a cura di, Storia dell’Università cattolica del Sacro Cuore. Agostino Gemelli e il suo tempo, VI, Milano, Vita e Pensiero, pp. 67-84.
  8. Cesa-Bianchi M. (1986), Padre Agostino Gemelli: psicologia sperimentale e dello sviluppo, in Contributi del Dipartimento di psicologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, volume in onore di padre Agostino Gemelli, Milano, Isu, pp. 17-30.
  9. Cosmacini G. (1985), Gemelli. Il Machiavelli di Dio, Milano, Rizzoli.
  10. Cova A. (2009), Lavoratori e lavoro negli scritti di Agostino Gemelli, in Bocci M., a cura di, Storia dell’Università cattolica del Sacro Cuore. Agostino Gemelli e il suo tempo, VI, Milano, Vita e Pensiero, pp. 479-512.
  11. Danziger K. (1995). La costruzione del soggetto. Le origini storiche della ricerca psicologica, Roma-Bari, Laterza.
  12. Dazzi N. (1986), Il contributo di Gemelli allo sviluppo della psicologia scientifica in Italia, in Contributi del Dipartimento di psicologia dell’Università Cattolica del
  13. Sacro Cuore, volume in onore di padre Agostino Gemelli, Milano, Isu, pp. 31-40.
  14. De Santis D. (2013), Giulio Cesare Ferrari e la psicologia del soldato nelle carte del
  15. Fondo Ferrari, in «Teorie & Modelli», 18 (1), pp. 107-139.
  16. Ferrari G.C. (1916), Osservazioni psicologiche sulla nostra guerra, Bologna, Stabilimento poligrafico italiano.
  17. Galazzi E. (2009), Agostino Gemelli, un pioniere della fonetica sperimentale, in Bocci M., a cura di, Storia dell’Università cattolica del Sacro Cuore. Agostino Gemelli e il suo tempo, VI, Milano, Vita e Pensiero, pp. 237-250.
  18. Gemelli A. (1908), L’esperimento in psicologia. Del suo valore e dei suoi limiti. Bologna, Stabilimento poligrafico emiliano.
  19. Id. (1917a), Il nostro soldato, Milano, Vita e Pensiero.
  20. Id. (1917b), Il folklore di guerra, Cusano Milanino, Premiata tipografia Agostino Colombo.
  21. Id. (1921), Riassunto di alcune indagini sulla psicofisiologia degli aviatori compiute nel laboratorio di psicofisiologia, Milano, Vita e Pensiero.
  22. Id. (1922), Religione e scienza, Milano, Vita e Pensiero.
  23. Id. (1925), Sulla necessità di una selezione psicologica nel reclutamento dei soldati, Roma, Direzione della Nuova Antologia.
  24. Id. (1928), Osservazioni generali di psicotecnica sulla selezione dei piloti di aviazione, Pisa, Pacini Mariotti. Gibelli A. (2009). L’officina della guerra. La Grande Guerra e la trasformazione del mondo mentale, Torino, Bollati Boringhieri.
  25. Isnenghi M. (1989), Il mito della Grande Guerra, Bologna, il Mulino.
  26. Isnenghi M., Rochat G. (2008), La Grande Guerra: 1914-1918, Bologna, il Mulino.
  27. Labita V. (1986), Un libro simbolo: “Il nostro soldato” di padre Agostino Gemelli, in «Rivista di storia contemporanea», 15, pp. 402-429.
  28. Le Bon G. (1915), Enseignements psychologiques de la guerre européenne, Paris, Ernest Flammarion.
  29. Lombroso C. (1898), In Calabria (1862-1897), Catania, Giannotta.
  30. Luzzatto S. (2008), «Un chierico grande vestito da soldato». La guerra di padre Agostino Gemelli, in Isnenghi M. e Ceschin D., a cura di, Gli Italiani in guerra. Conflitti, identità, memorie dal Risorgimento ai nostri giorni, vol. 3, tomo I, Torino, Utet, pp. 452-462.
  31. Medea E. (1966), Padre Agostino Gemelli (1878-1959), in «Archivi di psicologia, neurologia e psichiatria», 27 (2), pp. 98-105.
  32. Mucciarelli G. (1986), Aspetti fenomenologici e descrittivi nella psicologia clinica di Agostino Gemelli, in Contributi del Dipartimento di psicologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, volume in onore di padre Agostino Gemelli, Milano, Isu, pp. 49-59.
  33. Passione R. (2012), Le origini della psicologia del lavoro in Italia. Nascita e declino di un’utopia liberale, Milano, FrancoAngeli.
  34. Poggi S. (2006), La nascita della psicologia scientifica, in Rossi P., a cura di, Storia della scienza, vol. 5, Roma, l’Espresso, pp. 219-242.
  35. Pogliano C. (1986), La Grande guerra e l’orologio della psiche, in «Belfagor», 46 (4), 1986, pp. 381-406.
  36. Preto E. (1981), Bibliografia di Padre Agostino Gemelli, Milano, Vita e Pensiero.
  37. Quadrio A. (1959), Il contributo di Agostino Gemelli in tema di orientamento e selezione, in «Rivista internazionale di scienze sociali», 47, pp. 411-420.
  38. Tamburini A. (1916), L’organizzazione del servizio neuro-psichiatrico di guerra nel nostro Esercito, in «Rivista sperimentale di freniatria», XIII, pp. 178-187.



  1. Dario De Santis, “And thence Doubt Spring around the Stock of Truth”: The Personal and Scientific Experience of the Psychiatrist Angelo Alberti during World War I in European Yearbook of the History of Psychology /2019 pp. 51, DOI: 10.1484/J.EYHP.5.118911

Dario De Santis, in "STORIA IN LOMBARDIA" 1/2014, pp. 92-120, DOI:10.3280/SIL2014-001003

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche