Clicca qui per scaricare

Un tweet ci seppellirà? Il nuovo ordine del discorso politico nell’Italia post-berlusconiana
Titolo Rivista: RIVISTA TRIMESTRALE DI SCIENZA DELL’AMMINISTRAZIONE 
Autori/Curatori: Giuseppe Paternostro 
Anno di pubblicazione:  2015 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  15 P. 103-117 Dimensione file:  74 KB
DOI:  10.3280/SA2015-003008
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’articolo affronta il tema delle nuove frontiere della comunicazione politica nell’Italia uscita dai venti anni in cui la scena è stata occupata quasi esclusivamente da Silvio Berlusconi. In particolare l’autore si concentra sul leader politico che oggi rappresenta meglio il passaggio, sul piano simbolico, da una comunicazione politica di matrice televisiva a una pensata idealmente per essere fruita nel mondo digitale: Matteo Renzi. L’intento del lavoro è quello di individuare i tratti salienti dell’ordine discorsivo costruito dall’attuale presidente del Consiglio italiano. L’autore sottolinea, servendosi anche di esempi tratti da discorsi parlamentari, saggi, interventi televisivi e sui social network, come Renzi proponga un ordine discorsivo basato sulla forte contrazione delle differenze fra generi testuali e forme di interazione. Strumento testuale e simbolico di questo modo di fare comunicazione politica (che lo avvicina, almeno nelle intenzioni, ai politici americani) è il ricorso strategico alla narrazione, che viene esplicitamente eletta a metafora stessa della sua azione politica.


Keywords: Comunicazione politica -Matteo Renzi - narrazione

  1. Bamberg. M. (a cura di) (2007). Narrative. State of the art. Amsterdam-Philadelphia: John Benjamins.
  2. Barile N. (2014). Brand Renzi. Anatomia del politico come marca. Milano: Egea.
  3. Bentivegna S. (2015). A colpi di tweet. La politica in prima persona. Bologna: il Mulino.
  4. Damilano M. (2015). La Repubblica del selfie. Dalla meglio gioventù a Matteo Renzi. Milano: Rizzoli.
  5. Fabris A. (2014). Etica della comunicazione. Roma: Carocci.
  6. Foucault M. (1971). L’ordre du discours. Paris: Gallimard (trad. it: L’ordine del discorso. Torino: Einaudi, 2014).
  7. Fontana A. e Sgreva G. (2011). Il ponte narrativo. Le scienze della narrazione per le leadership politiche contemporanee. Milano: Lupetti.
  8. Giunta C. (2015). Essere #Matteorenzi. Bologna: il Mulino.
  9. Renzi M. (2012). Stil novo. La rivoluzione della bellezza fra Dante e Twitter. Milano: Rizzoli.
  10. Salmon C. (2008). Storytelling: la fabbrica delle storie. Roma: Fazi.
  11. Salmon C. (2014). La politica nell’era dello storytelling. Roma: Fazi.

Giuseppe Paternostro, in "RIVISTA TRIMESTRALE DI SCIENZA DELL’AMMINISTRAZIONE" 3/2015, pp. 103-117, DOI:10.3280/SA2015-003008

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche